catania

Stancanelli: Rimango nel Movimento e Musumeci promuove De Luca

Allo Sheraton lo scontro tra le due anime di Diventerà Bellissima  è stato durissimo. Tra i due fondatori del Movimento, Nello Musumeci e Raffaele Stancanelli, al congresso di Catania i toni sono stati accesi. Il Presidente Nello Musumeci non ha affatto gradito il lavoro fatto in questi mesi da Stancanelli per una lista alle Europee insieme a Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni e, dal podio del congresso, ha polemizzato rudemente con Fdi dicendo tra l’altro: “un partito che rimane al 2-3% un motivo ci sarà”. Musumeci non ha voluto schierare “Diventerà Bellissima” alle elezioni europee e, rivolto a Stancanelli, ha sentenziato: “Chi farà campagna elettorale attiva si metterà fuori dal partito”. A ribadire la linea del leader Musumeci anche un forte intervento di Ruggero Razza, attualmente Assessore regionale alla Salute. Stancanelli, che in un primo momento, dopo questi attacchi,  sembrava fuori dal Movimento, dopo una pausa di riflessione ha deciso di rimanere, anche per capire il vero orientamento della base: “Sono uno dei fondatori del Movimento, e dopo le frasi di Musumeci ho ricevuto decine di messaggi di sostegno – ha detto Stancanelli – anche di persone a lui molto vicine. Voglio capire allora se la base ha lo stesso rancore e livore, se ha la stessa rabbia e cattiveria nei toni e nei contenuti delle frasi del Presidente, o se c’è la possibilità di fare discorsi poltici. Io credo che Diventerà Bellissima può avere un ruolo importante nei prossimi mesi e per questo continuerò a lavorare”. Intanto  Sicilia e Campania, governate da centrodestra e centrosinistra, in questo momento stanno facendo fronte comune sull’autonomia differenziata chiesta da alcune regioni del Nord e sui rischi per la diminuzione ulteriore degli investimenti dello Stato al Sud. E Nello Musumeci da un giudizio positivo e incoraggiante a favore del Governatore della Campania: “Il governatore della Campania Vincenzo De Luca mi piace moltissimo, certo usa un linguaggio nei confronti dell’opposizione che io non potrei mai utilizzare, ma mi riconosco in molte cose che dice”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *