cronaca

ENNA Truffa da 4 milioni all’Inps, 381 falsi bracciant

ENNA Truffa da 4 milioni all’Inps, denunciati 381 falsi braccianti,
INPS 
 stratagemma per intascare l’indennità di disoccupazione.

Stimato in circa 4 milioni il danno all’Inps scoperto con l’operazione “Eldorado” condotta da GdF e dai Carabinieri di Enna  che ha portato alla denuncia di 381 persone con l’accusa di “truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche”.  La truffa riguarda la falsa assunzione di circa 500 braccianti agricoli che avrebbero poi usufruito delle indennità di disoccupazione. I falsi braccianti dovevano versare a due imprenditori agricoli da 800 a 1600 euro all’anno a fronte di una indennità di oltre 5000 euro. Queste assunzioni fittizie venivano fatte dai fratelli Filippo e Giuseppe Bilardo di Barrafranca con la supervisione (secondo quanto sostiene l’accusa) di un commercialista, Giuseppe Tambè, e la connivenza di un medico dell’Asp di Enna, Giuseppe Lo Monaco. I quattro sono stati denunciati per falso e truffa e interdetti dai loro uffici.  Alcuni dei lavoratori ingaggiati hanno ammesso i fatti ed hanno iniziato a collaborare con gli inquirenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.