cronaca primo piano

Sfiducia ad Accorinti: arriva una firma pesante, quella di Emilia Barrile

Sfiducia ad Accorinti: arriva una firma pesante, quella di Emilia Barrile. Mancano solo tre firme perchè arrivi in Consiglio.

 

 

Sono già 13 le firme per la sfiducia al sindaco Renato Accorinti,  ai precedenti firmatari si è unita oggi  la presidente del Consiglio comunale di Messina Emilia Barrile. Una firma “pesante” la sua, che fa partire immediatamente la discussione tra gli addetti ai lavori. Alcuni ipotizzano che a Messina si possa già votare a Giugno con l’inserimento in un eventuale election day che riguardi anche altri comuni che vanno a scadenza naturale, altri pensano ad un abbinamento con le regionali di novembre. Queste le motivazioni con cui la Presidente Barrile ha argomentato la sua decisione:  “Ormai siamo arrivati al limite, l’amministrazione ha bruciato tutti i bonus che le sono stati concessi. Non c’è condivisione nell’azione  amministrativa e l’incontro top secret con il ministro De Vincenti ne è la prova. Le delibere sono andate avanti solo grazie all’impegno del mio ufficio. Dimissioni da presidente? Non cambierebbe nulla, al mio posto subentrerebbe un altro. Il mio intento è far tornare a votare i messinesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *