primo piano

Ponte sullo Stretto, continua attenzione del Governo

PONTE Ponte sullo Stretto di Messina, continu l’attenzione del Governo

Priorità alle infrastrutture: emerge dall’ultima bozza del decreto sulle materie critiche in Consiglio dei ministri e spiccano, in particolare, alcune disposizioni relative al Ponte sullo Stretto di Messina. Dal dl originario (il 35/2003) viene cancellato il riferimento al 31 luglio 2024, come termine per l’approvazione del progetto esecutivo. Il piano di realizzazione dell’opera potrà essere approvato «anche per stralci funzionali», ossia parte per parte. Sul rapporto di concessione, il Ministero delle Infrastrutture sarà autorizzato a sottoscrivere con la concessionaria (Stretto di Messina SpA) uno o più atti aggiuntivi alla convenzione che saranno approvati con decreto del Ministro delle Infrastrutture di concerto con il ministro dell’Economia, sentite le Regioni Sicilia e Calabria. Il decreto prevede, poi, un aggiornamento delle tariffe al fine della conservazione dell’«equilibrio contrattuale» da parte del Consorzio vincitore capeggiato da WeBuild e dei progetti banditi dal gruppo Ferrovie dello Stato. Tali aggiornamenti dei prezzi, tuttavia, dovranno essere asseverati da «uno o più soggetti di adeguata esperienza nominati dal ministero delle Infrastrutture».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *