Palermo

Cirillo: da Morvillo atto discriminatorio contro la Dc

Cirillo: “Da Morvillo ennesimo atto discriminatorio nei confronti del
popolo della DC”

“Ennesimo atto discriminatorio da parte del Dott. Alfredo Morvillo nei
confronti del popolo della Democrazia Cristiana. Anche oggi ha
rilasciato una dichiarazione alla quale non possiamo non rispondere e lo
facciamo per difendere il diritto democratico di fare politica”. Lo
dichiara Stefano Cirillo, segretario regionale della DC in Sicilia,
replicando alle affermazioni rilasciate questa mattina.

“‘Totò Cuffaro, non ce l’ho con lui, ma con chi gli va appresso’, una
frase con la quale il dott. Morvillo torna ad offendere migliaia di
persone della Democrazia Cristiana che, secondo lui, sono un problema
perché seguono Cuffaro. Se ne faccia una ragione, gli iscritti alla DC
si sono moltiplicati e sono diventati una forza politica importante. La
mia stima e il rispetto verso Morvillo finiscono qui, non si può mancare
di rispetto a chi non si conosce, gente che viene etichettate e
condannate da Morvillo soltanto perchè segue Cuffaro”.

“Non posso più accettare il pregiudizio da parte di un magistrato e lo
invito ad astenersi da considerazioni che diventano un atto politico
fortemente offensivo, invitandolo, invece, a rispettare i tanti giovani
e donne che cercano un rinnovamento e lo fanno con la Democrazia
Cristiana. Le riflessioni ingiuste verso persone che rispettano i
valori, le regole, la giustizia dimostrano un razzismo politico
strumentale e sono inaccettabili. Ancora una volta questa
strumentalizzazione porta a mischiare livelli di sensibilità storica e
politica e il rispetto degli eroi, morti per mafia, offende il tentativo
di cambiamento che passa anche per la scelta di fare politica in una
Democrazia che ha saputo mettere al primo posto la legalità”, conclude
Cirillo.

RispondiInoltraNon puoi reagire con un’emoji a questo messaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *