primo piano

Tajani: Ilaria Salis agli arresti domiciliari a Budapest

Budapest: Ilaria Salis agli arresti domiciliari in Ungheria, accolto il ricorso dei legali, avrà braccialetto elettronico. La docente detenuta in Ungheria è candidata con Alleanza Verdi e Sinistra. Tuttavia Ilaria Salis, candidata alle elezioni europee con Alleanza Verdi e Sinistra, non può votare. La 39enne italiana è detenuta da oltre un anno in carcere a Budapest con l’accusa di aver aggredito dei militanti neonazisti durante un evento. L’insegnante milanese dunque ad oggi non può esprimere la sua preferenza e il padre, Roberto, si è subito appellato al governo Meloni affinché trovi una soluzione. “Stiamo lavorando, se è possibile farla votare la faremo votare”, ha detto il vicepremier Antonio Tajani a margine di un evento di Confcommercio organizzato a Roma. “Stiamo cercando di agevolare in ogni modo la possibilità alla Salis di votare”, ha aggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *