primo piano

Cannistrà: De Luca vuol gestire Messina per interposta persona?

Cannistrà (M5S): “Cateno De Luca vuole gestire Messina per interposta persona? Basile decida sempre per il bene della città”

“Bene ha fatto il sindaco Basile a dribblare la provocazione del suo leader, alla città non serve un sindaco a comando”, aggiunge Cristina Cannistrà

Messina, 8 maggio – “Più che una ‘chiamata alle armi’, quella di Cateno De Luca sembra un’ indebita intromissione nella vita amministrativa del Comune di Messina. L’eterno candidato, dopo aver abbandonato la città nel febbraio 2022 per candidarsi altrove, oggi rivendica il suo ruolo di padre padrone e cerca di dettare tempi e modi all’amministrazione comunale, visto che, a suo dire, non si sta impegnando abbastanza per Sud chiama Nord. Tutto ciò non riguarda certo la vita dell’Ente e l’interesse dei messinesi, ma serve solo e soltanto all’ex sindaco di Messina che, evidentemente, non accetta che il suo progetto politico si stia rovinando.

Bene ha fatto il sindaco Federico Basile a evitare la provocazione del suo leader, dimostrando di essere indipendente nelle scelte e nei tempi, perché in nessun caso la città può permettersi di avere un sindaco che, invece di rispondere all’interesse comune, sia asservito agli interessi di un uomo o di un partito in perenne campagna elettorale e alle prese con i numerosi addii in Assemblea Regionale, così come in consiglio comunale”, dichiara in una nota Cristina Cannistrà, coordinatrice provinciale del MoVimento 5 Stelle di Messina e già consigliera comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *