Taormina

Taormina: inaugurazione della Galleria d’Arte ‘Taimeless’

Arte: inaugurazione a Taormina della Galleria d’Arte ‘Taimeless’. Durante l’evento sarà presentato un gioiello artistico del valore di 4 milioni di euro ispirato al genio di Leonardo da Vinci e realizzato con pietre preziose e con materiale tipico del territorio come la lava vulcanica. All’evento inoltre saranno presenti tre noti maestri internazionali: i pittori Lorenzo Chinnici e Zhu Wei e lo scultore Michel Anthony.


Sarà inaugurata il prossimo 23 marzo a Taormina la Galleria d’Arte Taimeless e sarà presentato per la prima volta in Italia un gioiello artistico realizzato dall’orafo italiano Francesco Bertè del valore di circa 4 milioni di euro, che ha molti riferimenti con l’ingegno di Leonardo Da Vinci. Difatti, lo scienziato prof. Salvatore Magazù, esperto internazionale di Leonardo durante l’inaugurazione della Galleria d’Arte Taimeless, illustrerà l’unicità di questo gioiello artistico definito “Taimeless One” e realizzato con pietre preziose ma anche con molti elementi del territorio siciliano quali la lava vulcanica. “Si tratta – ha spiegato Magazù – di un gioiello unico: contemplando l’opera dell’artista si scoprono i significati profondi riposti nella scelta esclusiva dei materiali impiegati, ori, lave e preziosi, e nelle forme di ispirazione trascelte, così escludenti, elusive ed eludenti. Si passa dalle emozioni della materia, alla coscienza con l’impiego di quei metalli che nell’alchimia greca sono definiti animali viventi dotati di spirito e corpo, e pietre che crescono nel ventre della terra e che segnano l’origine della vita cosciente. L’ispirazione di quest’opera ha palmari riferimenti al genio assoluto di Leonardo da Vinci che attribuì all’invisibile e l’incorporeo tempo, oltre alle proprietà di linearità ed estensività, la qualità di agente degradante universale connessa a una memoria finita. Con i suoi ingegnosi disegni, il genio di Da Vinci traspose questa effimerità nelle sue macchine sostenendo l’impossibilità del moto perpetuo e la valenza del tempo come consumatore di cose”.

Tuttavia, questo sarà solo uno dei fatti unici che verranno presentati durante la presentazione di Taimeless Art Gallery, che si trova in uno dei palazzi storici più importanti di Corso Umberto a Taormina. In occasione dell’opening, il 23 marzo a partire dalle 18.30, nella splendida cornice di Palazzo Ciampoli si terrà difatti, una serata di gala, con personalità di spicco della cultura e del jet-set nazionale e internazionale. Il discorso di apertura sarà affidato al mecenate Antonio Presti, ideatore e fondatore della Fiumara d’arte, filantropo di levatura internazionale, che ha fatto della sua esistenza un inno all’arte, alla condivisione e alla bellezza. La serata sarà una celebrazione di tutto ciò che Taimeless rappresenta: eleganza e stile. Taormina, che già ospita i maggiori brand mondiali del lusso, non poteva non aprire le porte alla grande Arte con una galleria, che ingloberà già a partire dall’inaugurazione, le opere di artisti importanti, come il pittore italiano Lorenzo Chinnici, lo scultore malese-francese Michel Anthony e l’artista cinese pluridisciplinare Zhu Wei, noto per il suo impegno nelle tematiche ambientali. I tre Maestri prenderanno parte personalmente all’evento, presenziato dai tre fondatori di Taimeless, Francesco Chinnici, Antonio D’Aveni e la società di Real Estate & Investments Scimandra, rappresentata per l’occasione da Stefano Sciacca. “Nella Galleria presentiamo opere realizzate con diverse tecniche, tra cui pittura, disegno, scultura e installazioni, e cerchiamo di coltivare linee che collegano artisti emergenti e consolidati – afferma Francesco Chinnici -. Il vero lusso che l’umanità può permettersi è il tempo, l’unica cosa che non discrimina in base alla ricchezza. La mission di Taimeless è regalare tempo per consentire a chi osserva di vivere quella sensazione di rapimento, che solo le opere dei Maestri d’Arte sanno donare nella consapevolezza che l’arte è libertà senza barriere”.

“All’interno della galleria – aggiunge Antonio D’Aveni, – anche uno spazio riservato a gioielli e accessori esclusivi, mostre museali, progetti speciali che, grazie alla collaborazione di curatori di fama mondiale, forniranno una consulenza artistica mirata ai collezionisti e a una clientela esigente ed esclusiva”. Presenti alla serata anche critici d’arte di levatura mondiale: Patrick Lauchaud, Dimitri Salonia, Giuseppe Gorga, Emma Xingyi Qin Wang, Andrea Italiano, Chus Belin, Valentina Certo, Jorge Enrique Londono, Giulia Maria Sidoti, Natja Igney, Francesca Bellola, Linda Schipani, Chiara Fici, Maria Teresa Prestigiacomo, Uliana Storozhylova, Paul Smith, Fabio di Bella, Andrea Calabró, Wolfgang Schulz e Francesco Bertolino. Il Vernissage di apertura a cura di Soccorso Parisi.

L’evento è patrocinato dall’assessorato dei Beni culturali e dell’identità Siciliana della Regione Siciliana, dal Parco Archeologico di Naxos e dal Comune di Taormina. Saranno presenti l’assessore regionale Francesco Paolo Scarpinato, e il Dirigente generale Mario La Rocca, Gabriella Tigano del Parco Archeologico di Naxos e il sindaco di Taormina Cateno De Luca, l’incontro sarà moderato da David Filippo Anastasi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *