Milazzo

Milazzo: Riela Commissario per il rilancio della Lucifero

Milazzo: il dr. Francesco Riela Commissario per il rilancio della Fondazione Lucifero

Nei giorni scorsi, su richiesta del C.d.A. della Fondazione Lucifero, presieduto da Franco Scicolone, è avvenuta a Palermo una audizione formale degli Amministratori dell’Ipab da parte della Commissione regionale Antimafia a cui, lo stesso Presidente al termine dell’incontro, ha consegnato diversi documenti utili da esamenare. A seguire, l’Assessore regionale alla Famiglia, on. Nunzia Albano, ha provveduto a nominare un Ispettore con lo scopo di compiere accertamanti sulla gestione amministrativa e sulle diverse criticità che, oltre alle diverse polemiche, pare che dovrebbero essere anche oggetto di esame da parte di ben due inchieste avviate da tempo dalla Procura della Repubblica di Barcellona. Il funzionario incaricato di assolvere questo importante compito è il dr. Francesco Riela, attualmente in servizio presso il Dipartimento regionale delle Autonomie Locali che, come si evince dal decreto di nomina, olitre al ruolo di Ispettore, ricoprirà anche il compito di “Commissario Provveditore”. Con questa veste il dr. Riela dovrà promuovere, in armonia col C.d.A., la riorganizzazione, l’istituzione e la regolamentazione dei servizi dell’Ente, nonché l’adozione di eventuali provvedimenti ritenuti necessari per il migliore funzionamento dell’Istituzione. Nelle vesti di Ispettore invece, Francesco Riela, dovrà anche verificare se esistono eventuali omissioni amministrative, il contenuto dei bilanci, la gestione dei fitti e la mancata redazione e pubblicazione del bando per la gestione di quei servizi che fino al 31 dicembre erano coperti dall’Associazione Il Giglio. La Regione (finalmente!) ha fatto la sua parte, adesso si dovrebbe utilizzare la notevole esperienza del dr. Riela per costruire una svolta positiva per un Ente che può ancora dare tante soddisfazioni ai giovani assistiti, alle loro famiglie ed alla stessa Città di Milazzo.

  • nella foto il dr. Francesco Riela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *