catania primo piano Trapani

Musumeci e Amata: il Ponte stavolta si farà

Nello Musumeci ed Elvira Amata: il Ponte stavolta si farà di Giovanni Frazzica

Il Convegno promosso dall’Associazione “Professione Italia” è stato aperto da una breve relazione dell’avv. messinese Ferdinando Croce, recentemente nominato Commissario dell’Asp di Trapani. I lavori, dopo l’introduzione di Elena Florio, componente della Giunta regionale di Professione Italia, sono proseguiti con la relazione di Ida Nicotra, membro del CdA della Società Stretto di Messina, che ha ricostruito la recente storia che ha caratterizzato l’attività che si è sviluppata intorno al Ponte. Chiaro e determinato l”intervento di Elvira Amata, Assessore al Turismo della Regione siciliana, che ha voluto sottilineare i vantaggi che ricadrebbero in particolare sul comparto turistico anche in ragione di un prevedibile calmieramento dei biglietti aerei che oggi hanno raggiunto cifre vertiginose che penalizzano indistintamente tutti i viaggiatori. In conclusione le conclusioni del Ministro Nello Musumeci che, tra l’altro ha detto: “Per il governo il Ponte sullo Stretto è essenziale. Migliaia di persone troveranno lavoro per diversi anni. L’opera per questo Governo è essenziale e deve essere realizzata. Come farla e con quali caratteristiche tecniche è competenza del mondo della scienza e della comunità accademica, la politica deve avere soltanto la discrezionalità di fissare l’obiettivo”. “Quella delle scadenze e delle date – prosegue Musumeci – non è una pratica alla quale mi presto, un’opera così complessa e così articolata può nel suo cronoprogramma incontrare anche qualche ritardo, quello che mi interessa sottolineare è l’aspetto politico”. “Si parla di migliaia di persone che troveranno per diversi anni lavoro nei cantieri, – prosegue Musumeci – Le condizioni naturalmente saranno definite al momento opportuno, in ogni caso al di là di altre specializzazioni non presenti nel mercato locale, è chiaro che i primi a trarne utilità e giovamento saranno le comunità locali ed è giusto che sia cosi”. Riferendosi alla recente iniziativa giudiziaria posta in essere da alcune componenti della sinistra Musumeci ha affermato:  “Quando si evidenziano delle anomalie nelle procedure, credo che la politica debba arrivare prima della magistratura. Le indagini sono sempre bene accette perché servono a rasserenare tutto, temo che ci sia tuttavia molta demagogia in questa iniziativa, dipendesse da certa sinistra dovremmo tornare alle palafitte. Noi andiamo avanti. Il Ponte – ha aggiunto – è nel programma del presidente Meloni ed in una prospettiva di crescita del Mediterraneo, l’infrastruttura tra le due sponde può diventare il motore di crescita soprattutto delle regioni meridionali. Dobbiamo essere assolutamente ottimisti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *