Enna primo piano

Enna, mondonuovo celebra alla Kore 30 anni di storia

ENNA, UNIVERSITA’ KORE: “Sicilia Regione d’Europa”, per celebrare 30 anni di storia di mondonuovo

L’Associazione Culturale Mondo Nuovo per celebrare il 30° anniversario della testata giornalistica mondonuovo ha organizzato presso l’Università Kore di Enna un Convegno sul tema: “Per una Sicilia Regione d’Europa, un percorso che richiede infrastrutture adeguate e finanziamenti mirati”. Giovanni Frazzica, direttore di mondonuovo e organizzatore dell’evento, ha voluto sottolineare che la tradizione della testata, oggi on line come mondonuovonews.com, viene celebrata con dei convegni che affrontano temi di carattere economico e sociale. L’introduzione ai lavori è stata affidata all’on. Stefania Marino, che ha esordito affermando che la Sicilia non potrà mai essere una Regione d’Europa, se, prima, non si dota di adeguate infrastrutture tecnologiche e collegamenti efficienti. “Corre concretamente il rischio, invece, di rimanere una vera e propria periferia di una Europa che va avanti senza di noi”. Il senatore Vladimiro Crisafulli ha affermato che la classe politica degli ultimi anni dimostra di non avere quella visione d’insieme necessaria per effettuare programmazione e interventi efficaci ed ha aggiunto che unitamente alla sezione di Shangai del Consorzio Euro-Asiatico (di cui è Presidente) sta lavorando ad un progetto che vede coinvolta la Kore di Enna per la creazione dei corsi universitari per la professionalizzazione di tecnici adibiti alla manutenzione di grandi velivoli con il fine di ubicare in Sicilia un hub operativo  per la manutenzione grandi velivoli (unico nell’Area Mediterranea) che potrebbe portare alla creazione di circa 500 nuovi posti di lavoro. L’on. Bernardette Grasso ha sostenuto che per lo sviluppo del territorio, in particolare di quella parte pregevole costituita dall’area verde Nebrodi-Peloritane e dalle Isole Eolie, è indispensabile un adeguato sistema di collegamento che la vede convinta sostenitrice del Ponte sullo Stretto e dell’Aeroporto del Mela. Carmelo Pace, capogruppo della Dc a Sala d’Ercole, informa i convegnisti delle fatiche in atto per chiudere la finanziaria entro l’anno e lancia un appello: “Agrigento Capitale della Cultura” non è solo una opportunità per la Città dei Templi, è un’opportunità, unica e importante, per tutta la Sicilia che si deve saper cogliere per sostenere il turismo ed il Pil siciliano. Infine l’ing. Giovanni Tesoriere, General Manager dell’Università Kore, ha svolto una accurata rappresentazione della situazione in cui versa la realtà ferroviaria ed autostradale in Sicilia. Relativamente all’Aeroporto di Catania, con dati alla mano, ha affermato che lo scalo di Fontanarossa è giunto nella fase di saturazione e, per situazioni strutturali, non gli è consentito di espandersi oltre. Ma l’economia  siciliana ha bisogno di un maggiore supporto di traffico areo per la sua crescita, da qui la necessità di pensare ad altri scali che possano assorbire queste esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *