Messina

Arti di primavera per Morgan e Valeria, 2 ragazzi con patologie

Presentata oggi a palazzo Zanca la manifestazione “Arti di primavera il sogno di Morgan e Valeria”, kermesse di beneficenza in favore di due ragazzi con patologie invalidanti

“Siamo lieti di poter dare il nostro sostegno a Morgan e Valeria, e invitiamo tutti a partecipare all’evento di beneficenza a Villa Melania Cultural reFactory, dove i cittadini potranno trascorrere ore spensierate e contribuire al miglioramento delle condizioni di salute di questi giovani”. A dirlo stamani gli assessori alla Cultura Enzo Caruso e alle Politiche Sociali Alessandra Calafiore, presentando a palazzo Zanca la kermesse “Arti di Primavera, il sogno di Morgan e Valeria”, serata di solidarietà organizzata dalla Fondazione Salonia e dall’associazione “Il sogno di Morgan”, in programma a Villa Melania Cultural reFactory a Pistunina il prossimo sabato 17 giugno, a partire dalle ore 19. Si tratta di uno spettacolo di live painting, teatro, musica, canto, danza, con artisti messinesi molto noti. Il ricavato della serata sarà interamente devoluto a Morgan Bertolami e Valeria Licciardelli. Presenti alla conferenza stampa, tra gli altri, l’ideatrice della serata di solidarietà Angela Salonia della Fondazione Salonia, la presentatrice della serata Daniela Conti, la presidente dell’associazione “il sogno di Morgan” Giusy Oliva e l’attore e regista Eros Salonia.
“Non è la prima volta – hanno aggiunto gli assessori Caruso e Calafiore – che il Comune promuova iniziative per Morgan; siamo sempre stati vicini all’associazione che si occupa di trovare i fondi per comprare una muscolatura artificiale, che aiuterà nelle sue attività quotidiane questo giovane con difficoltà psico-motorie e tetraplegico. I fondi di questo evento a Villa Melania Cultural reFactory saranno devoluti anche a Valeria Licciardelli, affetta da blefarite cronica, malattia che le provoca problemi alla vista e per i quali la ragazza deve fare terapie sperimentali molto costose all’ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma. L’Amministrazione comunale non abbandonerà mai questi giovani, ma cercherà di aiutarli, sostenendo altri eventi lodevoli dedicati a loro”.”È stato un incontro meraviglioso per me quello con Morgan e Valeria – ha detto commossa anche l’ideatrice della Kermesse Angela Salonia – mi hanno trasmesso molta umanità e voglia di vivere. Da quel giorno ho tentato in tutti i modi di organizzare un evento per dare loro una mano. Oggi sono felice per la partecipazione all’evento di così tante persone, che hanno voluto partecipare con affetto alla nostra festa di solidarietà. E non sono state da meno le istituzioni locali che ci hanno dimostrato sostegno e supporto. La Fondazione Salonia, della quale faccio parte, da sempre organizza con sacrificio iniziative che hanno un’importante finalità sociale e solidale. La serata è stata resa possibile anche grazie agli altri organizzatori Lidia Monachino, Francesco Bavastrelli, Giusy Oliva e i volontari dell’associazione che, con abnegazione, si sono impegnati insieme a me per la realizzazione della serata”. “Ho accolto – ha detto la presentatrice della serata Daniela Conti – l’invito per questa serata della Fondazione Salonia, perché credo sia giunto il momento di dare all’arte il ruolo che merita perché l’arte fa elevare l’anima e ci fa cambiare prospettiva”. Durante la serata del 17 giugno ci saranno numerosi momenti di teatro, danza, musica e cultura; tra questi l’esibizione dell’attore e regista Eros Salonia e Giacomo Guttadauro alla chitarra, che presenteranno ‘Cuntu di Ulisse errante’ e Antonella Gargano con due spettacoli di danza ‘Ti meriti un amore Frida Kalho’ e ‘la Farfalla’. Seguiranno musiche e melodie coinvolgenti con l’esibizione di MelSax Carmelo Caruso e del trio “Mariba e The Jewls” composto da Maria Barbara Longo, Salvatore Donato e Diego Manualdi. Previsto, poi, un eccezionale live painting con la realizzazione di opere dal vivo degli artisti messinesi Dimitri Salonia, Carmen Crisafulli, Pino Coletta, Francesco Bavastrelli, Felice Ruggeri e Silvana De Leo. I quadri saranno venduti a fine serata all’asta sempre per beneficenza. Subito dopo i presenti potranno ammirare “Spring Vintage Fashion”, una splendida sfilata di abiti vintage. Organizzato anche da Ela Carnabuci uno spazio ‘Creative Lab’ con una mostra di diversi stand di artigianato tipico siciliano. Previsti infine splendidi canti siciliani con Paola Pidatella e Giacomo Guttadauro alla chitarra, e momenti di ristoro offerti dagli sponsor. Villa Melania Cultural reFactory è un sito culturale, ricco di storia e tradizioni, in cui è presente una mostra permanente d’arte contemporanea, etnoantropologica e degli antichi mestieri. Cultural Factory sono quei luoghi identificati nell’ambito dell’archeologia industriale dove è in atto una vera riqualificazione, trasformazione e revisione dello stato d’uso. Villa Melania fa parte a pieno titolo di questi luoghi, la prima in tutto il territorio messinese come grande spazio culturale sorto al posto di una vecchia fabbrica di botti in una zona di antichi mestieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *