attualità primo piano

PICCIOLO: “SVOLTA ALLE POLITICHE AMBIENTALI SUL TERRITORIO”

PICCIOLO: “DIAMO UNA SVOLTA ALLE POLITICHE AMBIENTALI SUL TERRITORIO”

TAVOLO TECNICO PER ATTIVAZIONE UFFICIO TERRITORIALE ARPA NEL COMPRENSORIO MAMERTINO;
ON. BEPPE PICCIOLO: “LUNEDI’ GIORNATA IMPORTANTE PER FORNIRE PRIMI ATTI CONCRETI AD UN COMPRENSORIO CHE MERITA GRANDE RISPETTO ED ATTENZIONE DAL GOVERNO REGIONALE E NAZIONALE.
IL COMPRENSORIO MAMERTINO DEVE TORNARE A VIVERE SERENAMENTE (DENTRO I PARAMETRI MINIMI E NON MASSIMI DI INQUINAMENTO) DOPO AVER SOPPORTATO IN QUESTI DECENNI LE POCO LUNGIMIRANTI POLITICHE INDUSTRIALI DEGLI ANNI ’70.
A MILAZZO UN UFFICIO DECENTRATO DELL’ARPA E’ IL PRIMO SEGNALE TANGIBILE PER TESTIMONIARE LA VOLONTA’ DI DARE UNA SVOLTA ALLE POLITICHE AMBIENTALI SUL TERRITORIO”
“Per l’attivazione del tavolo tecnico ringrazio l’assessore Maurizio Croce, il direttore generale dell’Arpa, Francesco Licata Di Baucina ed il dirigente del demanio marittimo Messina-Milazzo, Marco Messina. Lunedì è una giornata importante per tutto il comprensorio del Capo e con questo primo atto ufficiale di altissimo livello vogliamo provare a dare una risposta concreta alle istanze di sicurezza ambientale in un comprensorio davvero a rischio come quello di Milazzo e della Valle del Mela”.
Lo afferma il capogruppo all’Ars di Sicilia Futura, on. Beppe Picciolo che proseguendo ricorda come:
“La nostra richiesta – da sempre ribadita all’assessore Croce ed al Dg dell’Arpa – è quella di poter aprire nel comprensorio milazzese un Ufficio periferico di Arpa. Al di là del grande valore simbolico che questa scelta comporta – prosegue Picciolo – non va sottaciuto che ciò rappresenta un atto concreto di attenzione del Governo regionale per cercare di offrire risposte tangibili ed immediate ai cittadini. Si parla spesso di emergenza ambientale e l’incidenza di talune patologie definite in maniera algida “inquinamento dipendenti ” è tristemente in aumento. La presenza, a costo zero, di un ufficio periferico Arpa sul territorio, corredato di tutte quelle attrezzature diagnostiche e di monitoraggio essenziali ad intercettare le variazioni, anche minime, dei parametri di sicurezza e/o di emissione nociva rappresenta una prima, concreta risposta per il ripristino del diritto ad una vita sicura dei nostri figli. Siamo davvero stanchi – ha concluso Picciolo – di essere considerati comunque “all’interno dei parametri massimi di inquinamento consentiti dalla legge ” e vogliamo vivere invece dentro i parametri “minimi ” di sicurezza, ovvero senza emissioni nocive di sorta. E questa dovrà essere a mio avviso la nuova mission dell’Arpa mamertino: verificare quotidianamente la qualità dell’ambiente in cui viviamo”.
On. Beppe Picciolo
– Nella foto l’Assessore Maurizio Croce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *