Barcellona

Barcellona, Torre e Abbate: ritardi burocratici viabilità

Dichiarazione per la stampa

A causa di inconcepibili ritardi burocratici non si hanno notizie, ad oggi, dell’avvio dei lavori per l’apertura del nuovo tratto di viabilità che dovrà collegare, a Barcellona Pozzo di Gotto, la Via Umberto I con Via Ugo S. Onofrio e con Via Camarda.

Su questo argomento abbiamo depositato, in data odierna, un’interrogazione rivolta al Sindaco, che detiene peraltro anche la delega ai lavori pubblici.

Si tratta di un progetto importantissimo, che affonda le radici in tempi lontani e che consentirebbe di alleggerire i flussi di traffico che scorrono nei centri abitati.

Il progetto esecutivo è stato approvato in via amministrativa durante l’Amministrazione Materia (con Delibera dell’ex Giunta Municipale n. 374 del 2018) e oggi si trova inspiegabilmente fermo al palo per non meglio precisati “impedimenti burocratici”.

La dichiarazione di efficacia dell’aggiudicazione dei lavori di costruzione porta la data dell’8 Aprile 2022. Eppure – nonostante da quella data siano trascorsi quasi sei mesi – dell’avvio dei lavori non c’è traccia.

L’unica cosa che salta all’occhio, attraversando le Vie interessate al progetto di viabilità, è l’assoluta incuria che circonda la zona, divenuta in molte aree ricettacolo di rifiuti di ogni genere.

Ricordiamo al Sindaco che la delega ai lavori pubblici non si sintetizza nel taglio del nastro di opere pianificate negli anni passati.

E nel chiedere chiarimenti su questo clamoroso ritardo, cogliamo l’occasione, altresì, per domandare allo stesso qual è l’impronta concreta che intende lasciare in questo settore.

Quali grandi opere sta pensando di consegnare nel futuro ai nostri concittadini se in sei mesi, nonostante la dichiarazione di efficacia dell’aggiudicazione dei lavori, non si è riusciti neppure a far decollare il relativo cantiere?

I Consiglieri comunali

del Gruppo

“Barcellona Pozzo di Gotto in Comune”

Avv. Ilenia Torre

Dott. Giuseppe Abbate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.