Barcellona primo piano

Ato Idrico provinciale: 50 voti Di Pane, 30 voti Basile

Clamoroso e sorprendente il risultato delle votazioni che hanno visto impegnati i sindaci della provincia di Messina per la elezione dei vertici dwell’Ato Idrico Provinciale. Al termine delle operazioni di voto è risultato eletto con 50 voti Gino Di Pane, Sindaco di Frazzanò, piccolo Comune dei Nebrodi, mentre il suo competiror, Frderico Basile, Sindaco di Messina, ha conseguito soltanto 30 voti. Se si vuol dare una lettura politica a questo avvenimento, considerato che a votare erano i sindaci dei diversi comuni, cioè personaggi che hanno grande dimestichezza con le implicazioni della politica, si può facilmente osservare che questa è la prima importante battuta d’arresto che subisce la cordata che fa capo a Cateno De Luca dopo i successi consecutivi degli ultimi mesi. Questo incidente di percorso politico, che in primo luogo colpisce un suo preciso punto di riferimento quale è Basile, avviene in un momento molto delicato in cui il De Luca è impegnato con le elezioni regionali e nazionali. Completando i propri lavori, l’Assembrea dei Sindaci ha eletto con 51 voti Bartolo Cipriano, Sindaco di Terme Vigliatore, Vice-Presidente dell’Ato Idrico di Messina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.