catania primo piano

I Vespri da cartaceo a on line nel segno della continuità

I Vespri da cartaceo a on line nel segno della continuità

La nascita di un nuovo giornale è da sempre celebrata come un fatto importante e la notizia è accompagnata dal tradizionale editoriale di presentazione del direttore. In questo caso però non stiamo presentando un nuovo giornale, stiamo soltanto informando i nostri lettori che ripartiamo da dove ci eravamo fermati.

Il giornale i Vespri torna dopo un periodo di tanti, tantissimi problemi che hanno creato destabilizzazioni e inevitabili trasformazioni, complice anche la crisi finanziaria divenuta sempre più acuta e profonda, e non ultima la morte del nostro amico fraterno ed Editore Carmelo Rapisarda.

Siamo sempre noi, gli unici e inimitabili Vespri, quelli immensi e definitivi, nonostante ci avessero dati per morti, nonostante in tanti avessero cercato di fermarci con querele temerarie e processi che hanno soltanto decretato la nostra ragione che poi è la ragione della verità; nonostante le numerose iniziative che hanno cercato di imitarci in ogni modo. Ma noi non eravamo morti, eravamo soltanto feriti. E ora ci siamo rialzati.

Questo nuovo inizio ci vedrà online, purtroppo e per fortuna. Con noi ci sono tutte le firme storiche che hanno determinato la credibilità e la forza di questa testata e con qualcun’altra nuova già nota e amata dal pubblico dei lettori.

Con il superamento dei luoghi fisici resta il valore intrinseco di un giornale, quello che riesce a esprimere con la forza delle idee e nel rapporto che saprà instaurare con i propri lettori.

I Vespri non sarà un altro quotidiano online, piuttosto sarà uno spazio di analisi sociale e politica con specifico riferimento alla nostra realtà siciliana; ospiterà interviste e promuoverà inchieste, ci sarà posto per gli approfondimenti e sarà un osservatorio attento della nostra realtà, ma anche luogo di condivisione e di confronto. Come nella nostra tradizione, il patrimonio essenziale è rappresentato dalle idee e dalle opinioni libere e differenti tra di loro, alla cui base vi è sempre la crescita.

Ci attende una stagione con tanti impegni e tante sfide politiche e sociali che noi raccoglieremo e racconteremo con la nostra solita passione, il nostro impegno e il nostro amore per la verità. Come nel nostro stile sconti per nessuno. Ma ormai lo sapete. Fabio Tracuzzi – Nunzia Scalzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.