primo piano

Sturniolo: non vero che De Luca ha ridotto i debiti

Sturniolo: “Non è vero che De Luca ha ridotto i debiti da 552 a 140 milioni, come dichiarato da Basile”

Gino Sturniolo non  è convinto  dalla narrazione di Cateno De Luca e Federico Basile sui debiti risanati al Comune di Messina e risponde al candidato a sindaco di Sicilia Vera: “Nel corso del suo comizio di avvio della campagna elettorale, Federico Basile ha dichiarato che l’ex sindaco Cateno De Luca aveva trovato un Comune con 552 milioni di euro di debiti e lo ha lasciato con soli 140 milioni di euro. Una notizia che non corrisponde al vero. Solo una piccola parte di quei 552 milioni di euro è stata estinta. Il resto è stato spostato in altri contenitori. La riduzione dei debiti – continua il candidato a sindaco, di “Messina in Comune” – che pesano sulle casse di Palazzo Zanca è dovuta solo alle trattative con i creditori. Ciò rappresenta solo una minima parte di quei 552 milioni di euro iniziali. Il resto è autocelebrazione non sostenuta dai fatti. Noi, ai toni trionfali da campagna elettorale rispondiamo con i fatti, le carte e i numeri, che non mentono mai e sono inattaccabili”. Va detto che Gino Sturniolo lo ha affermato più volte: “Siamo in una situazione di predissesto e senza un’azione politica con gli altri sindaci nulla cambierà. Chiunque sia eletto apra un tavolo negoziale con il governo per cambiare le norme. A queste condizioni il risanamento finanziario è impossibile. Occorre fare fronte comune con le altre amministrazioni in difficoltà. La narrazione di De Luca sui debiti risanati non è convincente. Occorre fare un’operazione verità e affrontare davvero il problema di un Comune svuotato e incapace di erogare servizi”. Occorre ore vedere se questo tema, che non è di secondaria importanza, e che è decisivo per scoprire il vero punto debole della propaganda di Basile, se gli altri candidati sapranno intervenire adeguatamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *