economia primo piano

Ucraina: A2A pronta ad aumentare stoccaggio gas

UCRAINA: A2A, pronti ad aumentare capacita’ stoccaggio gas

12/05/2022 14:56 MF-DJ MILANO (MF-DJ)–Alla luce del conflitto in Ucraina A2A si e” comunque dotata di spazio di stoccaggio di gas che sta prontamente riempendo in modo da detenere forme di flessibilita” che gli permettano di ridurre gli impatti di eventuali momenti di stress delle importazioni di gas in Italia. Sono inoltre in corso analisi congiunte con il gestore della rete elettrica per definire possibili modalita” di massimizzazione della produzione di energia elettrica da combustibili diversi dal gas naturale. Nel dettaglio, spiega una nota, il conflitto in atto fra la Russia e l”Ucraina sta ulteriormente aumentando la volatilita” del prezzo delle commodities energetiche, gia” molto elevata, prima dello scoppio della guerra. Oltre agli impatti diretti sulla produzione e vendita di energia elettrica e gas, tale aumento dei prezzi potrebbe portare ad un incremento generalizzato dell”inflazione con particolare riferimento ai prezzi dei derivati del petrolio e dei prodotti alimentari, nonche” tensioni sui mercati finanziari, impatti tecnologici e possibile incremento di cyber-attacchi. Il Gruppo A2A, nell”ambito dell”attivita” industriale di generazione di vettori energetici e della loro commercializzazione all”ingrosso, sta gestendo la crescente volatilita” del prezzo del gas sia attraverso il monitoraggio dei limiti di esposizione al rischio commodity sia attraverso l”ottimizzazione delle strategie di acquisto e vendita. Si segnala inoltre che il Gruppo, nelle sue attivita” di approvvigionamento, opera principalmente su piattaforme. Qualora la situazione nazionale degli approvvigionamenti diventasse critica, in linea con le procedure di emergenza nazionale, i gestori di rete potrebbero stabilire l”interruzione della fornitura di gas ed energia a specifici soggetti industriali con determinate caratteristiche, rivolgendosi dapprima ai clienti interrompibili. Con riferimento all”attivita” di commercializzazione retail di energia elettrica e gas, l”aumento del prezzo delle commodities determina – come rilevato nei primi tre mesi del 2022 – l”incremento delle esposizioni creditizie verso i Clienti (anche in ipotesi di costanza di volumi). Tale maggiore esposizione genera pertanto un maggior rischio nel caso di default delle singole controparti e, di concerto con gli eventuali ritardi nei pagamenti e con il ricorso alla rateizzazione delle bollette, un maggiore impegno finanziario. Le altre Business Units (Ambiente e Smart Infrastructures) risultano meno esposte al rischio commodities. Gli impatti del conflitto Russia-Ucraina si stimano siano quindi indiretti e, sostanzialmente connessi alla potenziale riduzione del PIL e alla crescita dell”inflazione. Per fronteggiare possibili scenari di tensione finanziaria, si segnala che la solida posizione di liquidita” del Gruppo, supportata anche da linee di back up sia committed che uncommitted (al 12 maggio 2022 pari a 1,7 miliardi di euro), sta permettendo di gestire le posizioni sul mercato delle commodities oltre agli incrementi temporanei di circolante dovuti alla crescita prezzi e ai piani di rateizzazioni concessi ai clienti. A2A ha emesso nel mese di marzo un prestito obbligazionario da 500 milioni di euro in un contesto di mercato molto difficile in aggiunta alla sottoscrizione di linee di credito bilaterali di medio termine, a riprova della capacita” del Gruppo di accedere ai mercati dei capitali e bancari. Infine, in presenza di elevata allerta per i cyber-attacchi, il Gruppo ha attivato un canale con i vertici della Sicurezza Nazionale per l”interscambio di informazioni, accelerando il programma di messa in sicurezza degli endpoint con strumenti di protezione avanzata dai malware. lab- by Fineco

MF-DJ NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.