catania primo piano

Gli studenti del Dalla Chiesa alle finali di robotica a Houston

CATANIA Gli studenti dell’Istituto Carlo Alberto Dalla Chiesa alle finali di robotica a Houston (Stati Uniti)

ANCE CATANIA CONTRIBUISCE ALLA RACCOLTA FONDI PER SOSTENERE LE SPESE: «CREDIAMO NEI GIOVANI, MERITANO LA LORO OCCASIONE»

Il pensiero del presidente dei Costruttori etnei Rosario Fresta, dopo la vittoria degli studenti alle competizioni nazionali

SAN GIOVANNI LA PUNTA – Occhi pieni di luce e motivati per un sogno che rischiava di sfumare a causa dell’ostacolo economico, ma che è diventato realtà: dopo aver vinto il titolo nazionale del “First Lego League Italia”, gli studenti dell’Istituto Carlo Alberto Dalla Chiesa di San Giovanni La Punta (dirigente scolastico Pierina Maddalena Calì) competeranno a livello mondiale nelle finali che si svolgeranno a Houston (Stati Uniti) il prossimo 22 aprile. Una corsa contro il tempo quella per la raccolta di circa 70mila euro, necessari per sostenere i costi della partecipazione alla competizione tra voli, vitto e alloggio.

Ance Catania ha partecipato attivamente alla raccolta fondi con un importante contributo, grazie anche all’interesse del suo past president Andrea Vecchio: «I giovani sono pieni di idee e di progetti innovativi – commenta il presidente Rosario Fresta – e noi crediamo in loro per il cambiamento e per un futuro migliore della nostra terra e del nostro Paese». L’associazione e il presidente Fresta hanno guardato con ammirazione al “Team Fll 28 Dalla Chiesa Bit” e al loro “Slow Delivery Friends”, un robot che restituisce il valore al tempo e che mira ad aiutare le persone con disabilità cognitiva.

«Un risultato di grande importanza per delle giovani menti – aggiunge Fresta – che sono motivo di orgoglio per la Sicilia. I ragazzi meritavano di vivere questa esperienza e di avere questa grande opportunità, che potrebbe riflettersi anche sull’immagine della nostra città, mettendo in evidenza le grandi capacità innovative dei giovani studenti siciliani. Nel vedere i loro occhi pieni di speranza, nell’ascoltare i loro racconti, non potevamo esimerci dal sostenerli: questi ragazzi devono avere una chance».

Guidati dai docenti Isidora Ardita, Gianluca Marletta e Paola Riso, sono 11 gli studenti che formano il gruppo: Marco Scibona, Daniele La Barbera, Teobaldo politi, Teresa Vaccarello, Vittoria Russo, Antonio Mirabella, Giorgia Susinna, Matilde Margani, Cristina Sodaro, Elena Castello e Flavia Bongiorno.

Agenzia I Press

Fb | Tw | Ln | Inst | Yt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.