Barcellona

Barcellona, 12 febbraio stagione del Teatro Mandanici

L’arte rinnova i popoli e ne rivela la vita. Vano delle scene il diletto ove non miri a preparar l’avvenire”.

STAGIONE TEATRALE 2022 – Bellezza, cibo per l’anima

Sarà l’“Ennio Morricone Tribute”, grande omaggio all’indimenticato genio del’900 musicale italiano, ad inaugurare, sabato 12 febbraio 2022 alle ore 21,00, la stagione del Teatro Placido Mandanici, che si comporrà di dieci eventi di valore e che comprende tutte le arti: dalla lirica al balletto, dalla prosa alla classica, dalle colonne sonore al pop d’autore, senza tralasciare lo spettacolo brillante.

In un periodo particolarmente complesso come quello che stiamo attraversando da due anni a questa parte, l’Amministrazione Comunale – con l’impegno in prima persona del Sindaco Pinuccio Calabrò e del suo Esperto per la valorizzazione del teatro Alberto Munafò Siragusa –, ha voluto sostenere con forza la stagione teatrale, riconoscendo alla cultura e alla bellezza il ruolo di perno attorno al quale ruota la vita di una comunità che possa dirsi civile ed avanzata e onorando anche tutti gli impegni assunti dalla precedente Amministrazione.

Il grande evento di apertura vedrà schierati sul palcoscenico l’Orchestra Filarmonica della Calabria, il Coro Lirico Siciliano e il soprano Maria Francesca Mazzàra, diretti dal Maestro Filippo Arlia; il Maestro del Coro sarà Francesco Costa e la regia, il disegno luci e le immagini saranno curati da Claudio Mantegna.

La stagione proseguirà, per la sezione prosa, venerdì 4 marzo, con Stay Hungry, di e con Angelo Campolo; venerdì 11 marzo con Antonello Costa protagonista di Extra light, uno spettacolo “leggero, anzi leggerissimo”, per rimarcare l’importanza di ritornare a ridere anche sull’attuale momento storico; “Nuie’ simm’e’ d’o’ sud”sabato 7 maggio, con Marisa Laurito e sabato 26 novembre Diamoci del tu, di Norm Foster, con Gaia De Laurentiis e Pietro Longhi per la regia di Enrico Maria Lamanna.

Per la sezione musica spazio alla classica con il concerto sinfonico di sabato 23 aprile, che vedrà la partecipazione dell’Orchestra d’Archi dell’Istituto Corelli di Messina, e alla musica leggera d’autore con il gruppo storico di artisti siciliani, Lello Analfino e Tinturia, che, dopo la pausa estiva, sabato 15 ottobre, infiammeranno la sala del maggiore teatro cittadino.

Sabato 19 marzo, invece, spazio alla grande danza con il balletto Carmen, su musiche di Georges Bizet, a cura del Balletto di Milano e non poteva mancare, per la prima volta, una finestra sulla grande tradizione operistica italiana: sabato 21 maggio potremo assistere alla messinscena in prima esecuzione in Sicilia della storica Aida di Giuseppe Verdi, nel sontuoso allestimento che prevede scene e costumi di Franco Zeffirelli e grande chiusura di stagione sabato 17 dicembre con Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni per celebrare il centenario della morte di Giovanni Verga (1922-2022).

Preziosa chicca della stagione 2022, sarà il debutto della Piccola Stagione del Foyer, una rassegna di 8 eventi musicali che prevedono la partecipazione di importanti artisti del panorama regionale, coordinata da Annamaria Puliafito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.