Milazzo

Milazzo, Doddo: riaprire molo Marullo ai cittadini

Seduta di Consiglio. Doddo chiede all’Autorità portuale di riaprire molo Marullo ai cittadini

Restituire ai cittadini l’accesso a molo Marullo. Per il consigliere comunale Pippo Doddo ormai si tratta di una questione di principio e dopo le recenti dichiarazioni del presidente dell’Autorità di sistema, Mario Paolo Mega, nelle quali si dà la disponibilità a rimuovere la recinzione che chiude la banchina, Doddo, preso atto della necessità espressa da Mega di ricevere una richiesta ufficiale dal Comune di Milazzo, ha presentato un documento nella quale chiede al presidente dell’Autorità e al sindaco “di intervenire per il ripristino dei luoghi che vanno dal Terminal aliscafi sino all’ingresso di molo Marullo al fine di consentire ai cittadini una piena fruizione della passeggiata o comunque dell’area”. Al riguardo viene chiesto all’Autorità anche di curare l’arredo urbano e mantenere decorosa l’intera zona. Sollecitata anche la definizione del piano regolatore del porto col Consiglio che dovrà esprimere i propri indirizzi. Sulla portualità comunque a breve è prevista una riunione straordinaria di consiglio comunale.
Nel corso della seduta di ieri invece, il consigliere Lorenzo Italiano, firmatario con Giuseppe Crisafulli ed Antonino Amato di una mozione per la “Intitolazione della piazza antistante la Parrocchia della Trasfigurazione (Ciantro) a Mons. Giuseppe Cutropia”, presentata il 30 luglio scorso, ha deciso di ritirarla, al riscontro che la giunta aveva già assunto un provvedimento per la intitolazione a Padre Giuseppe Cutropia di Piazza Sacro Cuore.
Spazio quindi alle interrogazioni di Antonio Foti sul teatro Trifiletti, alla quale ha risposto l’assessore Francesco Alesci elencando le opere oggetto dell’intervento previsto per la riapertura del teatro, essendo prossimo l’affidamento dei lavori, che, come auguratosi l’assessore, possa avvenire con un concerto di fine anno. Mentre, per la programmazione e la promozione di sinergie con i teatri di Barcellona, Messina e Pace del Mela, Alesci ha detto che bisogna avere prima la disponibilità della struttura, dopo di che il Trifiletti “avrà l’attenzione e l’impegno che merita, fermo restando che sarà comunque riservata prioritaria attenzione alle risorse umane presenti sul territorio”.

Con altra interrogazione il consigliere ha posto all’attenzione dell’assessore Beatrice De Gaetano problematiche connesse al servizio della sosta a  pagamento, evidenziando la necessità di rimodulare i parcometri per l’accesso con altre modalità di pagamento. L’assessore ha fatto presente che le stesse erano state già sottoposte all’attenzione della ditta, individuando punti da migliorare che saranno affrontati nel corso di una riunione già programmata la prossima settimana.

Prima di chiudere la sessione, Lorenzo Italiano ha chiesto al Presidente di calendarizzare sedute consiliari previste per la trattazione degli argomenti presentati all’ufficio di presidenza e attenzionati in seduta di capigruppo, mentre Antonino Italiano ha reiterato la richiesta di riunione per affrontare il tema della defiscalizzazione dei prodotti petroliferi.

Si proseguirà lunedì 18, sempre alle 19 con tre punti: il regolamento sulla democrazia partecipata, il riconoscimento di un debito da 179 mila euro riguardante il settore della pubblica istruzione e una interrogazione sempre di Foti sull’abbattimento delle barriere architettoniche nella Cittadella Fortificata”.

L’Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *