Palermo

La crisi di CittadinanzAttiva vista da Franco Scancarello

Palermo, 7.8.2021

Ecco la nota fattaci pervenire dal Dirigente della sezione Madonie dell’Associazione:

Cari amici e colleghi  di CITTADINANZATTIVA,

sono trascorsi 5 mesi da quel 7 Marzo (data del Congresso regionale contestato) e siamo ancora relegati nella confusione più totale e nello stallo più assoluto.

Qualunque sarà  la decisione che perverrà dal CNG, sarà  una decisione illegittima perché non terrà  conto della   volontà dei 2 candidati alla Segreteria Trifilo’ e Spataro che si sono tirati fuori dalla corsa  a Segretario e che oggi concordano entrambi per UN NUOVO CONGRESSO IN PRESENZA, dopo un periodo di verifica e regolarizzazione di tutte le anomalie e le irregolarità che sono venute fuori in questi mesi.

Posso assicurarvi su ciò  perché  ho avuto modo di verificarlo in seguito ai contatti avuti  co Concetto Trifilo ‘che mi ha invitato a  discutere   la situazione  qualche settimana fa. Il dialogo è  stato franco e costruttivo e ci ha portati ad individuare delle soluzioni che avrebbero inciso significativamente sulle  politiche da portare aventi  e sul modello organizzativo e gestionale di CittadinanzAttiva  Sicilia.

Purtroppo, come ha ben spiegato l’amico Trifilo’ nella  sua lettera, non gli è  stato consentito di portare avanti il suo tentativo di mediazione ed ha ritenuto opportuno di ritirare  la Sua candidatura. Questo gli fa onore  e ci da l’esempio dei comportamenti che tutti dovremmo tenere.

A questo punto ritengo si debba ripartire da quel generoso tentativo di Concetto per trovare una sintesi programmatica, organizzativa e gestionale, la più  ampia ed unitaria possibile, per arrivare a celebrare un VERO CONGRESSO IN PRESENZA nei tempi più  brevi possibili, qalunque sia la decisione che perverrà  dal C N G, a condizione che la maggioranza di noi lo voglia.

Occorre solo che assumiamo su di noi la determinazione di discutere e dialogare  per trovare le soluzioni più  idonee, legittime, democratiche, opportune e trasparenti.
Nessuno si dovrebbe tirare fuori da questa  opportunità  di essere noi i decisori del destino di Cttadinanza Attiva  Sicilia,  considerato peraltro  che il nuovo Segretario Nazionale, Anna Lisa Mandorino, più  volte ha ribadito che ritiene che lei non può  intervenire sulla Sicilia in quanto non risulta ancora associata al Nazionale.

Invece il CNG continua ad occuparsene, deliberando e suggerendo soluzioni  improbabili che anzichè risolvere velocemente e tentare i problemi sollevati, ha complicato tutto e ci ha portato in un ginepraio  difficile da districare. Inoltre  non  si è  per nulla attivato a trovare una soluzione Conciliativa come richiesto dal Segretario Nazionale.

Sarebbe stato sufficiente che avesse deciso subito sulla richiesta di annullamento del Congresso  in senso positivo o negativo e la vicenda si sarebbe risolta in poche settimane nel caso di accoglimento del RICORSO, o immediatamente nel caso di non accoglimento.

Ma non voglio soffermarmi su queste vicende, ci sarà  luogo e modo  di parlarne. Penso però  che il fatto che  il Presidente dell’organismo di Garanzia fosse una siciliana, anche se formalmente si asteneva nelle decisioni, ha finito col determinare  quasi tutte le scelte e il sostanziale fallimento delle stesse.

Per ciò che ho scritto necessità la disponibilità di tutti, o quas, ex dirigentii, reggenti , coordinatori e aderenti. So che non è  facile averla, anche perché  qualcuno coltiva mire di epurazione e vendetta nei confronti di quelli che loro ritengono ” TRADITORI “, Speriamo che anche loro si ravvedimento e pensino al bene del Nostro Movimento e al valore dell’amicizia e della tolleranza.
Cari Saluti a tutti e Buone Vacanze.
Franco Scancarello
Coord. A T CEFALÙ MADONIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *