Barcellona

Barcellona, l’elezione del direttivo AIGA evento cittadino

Barcellona, l’elezione del nuovo direttivo AIGA evento cittadino

C’è una grande tradizione che lega il mondo dell’attività forense alla città di Barcellona P.G. e tanti sono e sono stati i personaggi che provenendo da quel mondo si sono affermati, non solo nella professione, ma anche nella magistratura ed in politica. Congresso dei Giovani Avvocati. Dopo il dibattito e tutti gli adempimenti di rito Andrea Ravidà è  risultato essere il neo-presidente della sezione barcellonese dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati (AIGA). “Adesso si può programmare una ripresa piena delle attività della Sezione, al fine di permettere ai giovani avvocati che si affacciano alla professione, di avere il giusto sostegno nell’affrontare le problematiche che, specie alla luce delle paventate riforme che si prospettano all’orizzonte” – ha detto, ed ha aggiunto –  “Sono veramente orgoglioso dell’incarico che mi è stato conferito, ringrazio il Direttivo per avermi dato la possibilità di continuare il lavoro della collega Chiara Fugazzotto, che nei due anni di presidenza della sezione A.I.G.A. di Barcellona P.G., nonostante le difficoltà dovute alla pandemia, è riuscita a realizzare tante iniziative che hanno dato ulteriore lustro all’Associazione”. Così Andrea Ravidà ha commentato la neo-presidenza della sezione barcellonese AIGA, rinnovata ieri, in un’assemblea svoltasi presso i locali del Consiglio dell’Ordine Avvocati. “Non posso esimermi – ha continuato Ravaidà – dal ringraziare la collega Antonella Fugazzotto, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Barcellona, per averci ospitati nei locali dell’Ordine e per la disponibilità mostrata nei rapporti tra A.I.G.A e C.O.A.. Sento la responsabilità del prestigioso incarico di Presidente che mi è stato conferito, ma confido nel proficuo sostegno del nuovo direttivo”. La sezione A.I.G.A. di Barcellona, cresciuta anche in termini numerici, ha ampliato il direttivo con l’aggiunta di 3 membri per un totale di 15 associati. Il nuovo Consiglio direttivo risulta così composto: Salvatore De Pasquale (vice-presidente), Miriam Scolaro (segretario), Irene Torre (tesoriere) ed ancora, il presidente uscente Chiara Fugazzotto, Maria Tommasa Maio (responsabile per la formazione), Giuseppe Motta (responsabile consulta dei praticanti), Domenico Branca, Flavia La Rocca, Cristina Saja, Calogero Pisana, Cristian Mazzeo, Piergiorgio Greco, Giovanna Benvegna e Santina Munafò. “Un plauso doveroso – ha aggiunto in conclusione il presidente Ravidà – a Mariella Sottile, quale Consigliere Nazionale A.I.G.A., che, come sempre, non farà mancare il Suo apporto all’attività della nostra Sezione. Sono certo e consapevole che con la partecipazione e l’aiuto del direttivo e dei soci tutti, adesso che le condizioni sembrano mutare al meglio, si può programmare una ripresa piena delle attività della Sezione, al fine di permettere ai giovani avvocati che si affacciano alla professione, di avere il giusto sostegno nell’affrontare le problematiche che, specie alla luce delle paventate riforme, si prospettano all’orizzonte”. In questi giorni, infatti, si sta svolgendo il Congresso Nazionale Forense, in seno al quale l’A.I.G.A. è chiamata a svolgere un ruolo attivo, con la formulazione di proposte che saranno sottoposte all’attenzione del Guardasigilli Marta Cartabia, al fine di addivenire ad una riforma del ‘sistema giustizia’ che tenga in  considerazione le esigenze di tutti gli addetti ai lavori. Al riguardo, Ravidà inoltr aggiunto: “Concordo con le proposte avanzate dal Presidente Nazionale A.I.G.A., Antonio De Angelis, in merito sia alla riforma del sistema di accesso alla professione, sia alla unificazione delle piattaforme telematiche, sostenute a Roma al Congresso Nazionale Forense. Ad majora all’A.I.G.A e alla Sezione di Barcellona P.G.”. L’incontro è stata anche l’occasione dei saluti per Chiara Fugazzotto, oggi past-president, che si è congedata dal ruolo presidenziale, dichiarando: “Al nuovo direttivo e al neo Presidente l’augurio di continuare a svolgere con dedizione ed entusiasmo il lavoro dell’Associazione che, su base nazionale e locale, rappresenta un valido riferimento per i giovani che intraprendono la professione forense”. Questi i giovani avvocati che affiancheranno ed un giorno sostituiranno i grandi personaggi oggi protagonisti nelle aule giudiziarie e in politica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *