Milazzo

Milazzo, Museo tradizioni marinare all’ex Asilo Calcagno

Approvato progetto esecutivo per realizzare il Museo delle tradizioni marinare all’ex Asilo
Calcagno

La giunta municipale ha approvato il progetto esecutivo redatto dall’architetto Carmelo Dragà per il recupero dell’ex
asilo Calcagno di Vaccarella da destinare a Museo delle Tradizioni marinare.
Il progetto approvato dall’Esecutivo, su proposta dell’assessore ai lavori
pubblici Santi Romagnolo prevede una spesa di un milione di euro finalizzata
– come evidenzia lo stesso esponente della giunta mamertina – al
miglioramento sismico del fabbricato, con la sostituzione della copertura, la
realizzazione di scale e ascensore, la ricollocazione dei pavimenti e tutta una
serie di opere tali da consentire la destinazione d’uso a Museo delle
tradizioni marinare.
Il progetto – conclude Romagnolo– è stato esitato positivamente anche in
conferenza di servizi alla quale hanno preso parte l’ufficio del Genio civile di
Messina, l’Asp, la Soprintendenza, il comando provinciale dei vigili del fuoco e
quindi non appena riceveremo le somme si potranno attivare le procedure per
aggiudicare i lavori.
I fondi saranno messi a disposizione dall’assessorato alle Infrastrutture e
mobilità nel programma regionale di finanziamento che intende favorire
interventi di rigenerazione e sviluppo urbano nei Comuni con popolazione
inferiore ai 60 mila abitanti.
“E’ stata una corsa contro il tempo – aggiunge il sindaco Pippo Midili – in
quanto avevamo a disposizione appena 60 giorni per rendere il progetto
esecutivo e quindi ottenere tutti i pareri, approvarlo ed inviarlo. Ringrazio
quindi gli uffici per essersi attivati subito con impegno ma anche l’architetto
Nino Giardina che nel 2011 aveva predisposto un progetto che pur non
essendo esecutivo ha rappresentato la base per giungere a questo intervento
che punta a riqualificare non solo un bene da decenni aggredito dal degrado,
ma il nostro borgo marinaro”.
L’ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *