primo piano

Matassa, assolto Francantonio Genovese


In pratica sono stati tutti assolti gli esponenti politici al processo di appello Matassa (il procedimento penale sulla presunta corruzione elettorale e gli intrecci con esponenti della criminalità organizzata alle elezioni regionali del 2012, alle Politiche del 2013 e alle amministrative per il rinnovo del consiglio comunale del giugno 2013) che vedeva tra gli imputati gli ex deputati Francantonio Genovese ed il cognato Franco Rinaldi, assistiti dall’avv. Nino Favazzo, e gli ex consiglieri comunali Paolo David e Giuseppe Capurro, perché il fatto non sussiste.  I legali della defesa dei politici avvocati hanno contestato che le intercettazioni telefoniche disposte per i più gravi reati, come l’associazione di stampo mafioso, non erano utilizzabili per i reati che non superavano i cinque anni. Erano state disposte per il 416 bis ma poi estese ad altri illeciti. La prova della sussistenza del reato di corruzione elettorale si fonderebbe dunque sulle intercettazioni che non sono sono state utilizzabili nella fattispecie. Genovese e Rinaldi dovevano rispondere di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione elettorale ed in 1° grado erano stati condannati rispettivamente a 4 anni e due mesi e a tre anni e 4 mesi, reati caduti in prescrizione. Ennesimo plauso all’avv. Favazzo.

  • nella foto l’avv. Nino Favazzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *