Siracusa

Augusta: Inaugurato un nuovo cantiere

SUPER BONUS 110% – continua l’attività di CNA. Inaugurato ad Augusta un nuovo cantiere

Inaugurato ad Augusta un nuovo cantiere promosso attraverso la piattaforma “Riqualifichiamo l’Italia” di CNA.

Presenti esponenti di CNA, tecnici e istituzioni a cominciare dal Sindaco della città megarese Giuseppe Di Mare, Innocenzo Russo Presidente CNA Siracusa, Fabio Cannavà, Presidente CNA Augusta, il segretario provinciale della CNA di Siracusa Pippo Gianninoto, Il coordinatore cittadino Francesco Messina ed il responsabile di progetto per CNA Siracusa Vincenzo Scatà. Presenti ovviamente le imprese esecutrici, i tecnici responsabili di cantiere così come l’amministrazione di condominio.

Grande apprezzamento per i cantieri che CNA sta avviando in tutto il territorio è stato espresso in particolare dal presidente Russo che, dopo aver ringraziato i condomini, le imprese e tutti gli addetti ai lavori per essersi fatti interpreti di questo percorso, ha preso l’impegno di lavorare aumentare ancor più il numero di cantieri nel territorio.

“Passare dalle parole ai fatti rappresenta il più grande successo per un imprenditore – dichiara il presidente di CNA Augusta Fabio Cannavà – e quanto accaduto oggi rappresenta l’avvio di un percorso virtuoso che potrà rivitalizzare il settore delle costruzioni, un comparto che soffre una forte crisi da troppi anni”.

Il Sindaco Di Mare ha ringraziato i rappresentanti dell’organizzazione, le imprese e tutti i partecipanti sottolineando come in situazioni complesse come quelle che viviamo a causa dell’emergenza sanitaria si possano tradurre programmi e azioni forti e resilienti in grado di rivitalizzare comparti indeboliti dalla crisi economica che persisteva già da prima del Covid.

“I dubbi e le perplessità inziali sulla misura rischiavano di rendere questo provvedimento ancora una volta un’occasione perduta – hanno dichiarato infine Cannavà e Russo – ma il grande lavoro di supporto e consulenza svolto da CNA ha permesso di tramutare in atti concreti le previsioni di legge. Adesso è cruciale mantenere questo strumento e renderlo strutturale perché rappresenta una vera risposta alle imprese, ai lavoratori ed allo sviluppo sostenibile delle comunità”.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *