Barcellona

Buon viaggio Roberto di Cosimo Recupero

Si è spento Roberto Materia. Uomo vicino ai valori della destra moderata, il medico barcellonese è stato protagonista della scena amministrativa della città del Longano, e non solo nella scorsa sindacatura, terminata qualche mese fa.

Una lunga malattia lo ha stroncato a soli sessantacinque anni. Con lui finisce una stagione politica che potremmo definire di transizione. Materia è in un certo senso appartenuto, seppur a latitudini locali, sia alla prima che alla seconda repubblica.

Con l’elezione a sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto, infatti, Roberto Materia non si è affacciato alla politica per la prima volta. Era già stato consigliere ed assessore provinciale e, per qualche tempo, anche Presidente della Provincia Regionale di Messina, in sostituzione di Giuseppe Buzzanca, temporaneamente sospeso dalla carica per alcune vicende giudiziarie che lo riguardavano.

Ma l’esperienza di pubblico amministratore Roberto Materia l’aveva avuta anche come Presidente dell’ESA, Ente di sviluppo agricolo, incarico che aveva ricoperto dal 2006 al 2011.

In tale veste, aveva riscosso apprezzamenti anche da parti politiche avverse alla sua. Nominato con l’incarico di liquidare l’Ente in gravi difficoltà finanziarie, Materia era invece riuscito a risanarlo ed a renderlo nuovamente produttivo, non solo evitando un dissesto finanziario che sarebbe ricaduto sulle spalle di tutti i contribuenti, ma anche salvando molti posti di lavoro in un ente che è sicuramente strategico in un territorio come quello siciliano, dove l’agricoltura dovrebbe essere un settore trainante di tutta l’economia.

Era anche riuscito ad ottenere un cospicuo finanziamento, tuttora inutilizzato, per la trasformazione della sede barcellonese dell’ESA nella zona industriale della città, in un centro di stoccaggio e smistamento delle produzioni florovivaistiche della zona.

Ma sicuramente è stato con l’elezione a sindaco che il medico barcellonese ha ottenuto la sua maggiore visibilità e notorietà in città.

Nel 2015, dopo aver riunito tutte le anime del centrodestra ed aver battuto la sindaca uscente Maria Teresa Collica, Materia aveva poi iniziato un quinquennio che, nato sotto i migliori auspici, si era trasformato in un vero e proprio percorso ad ostacoli.

Partito con una maggioranza assoluta in consiglio comunale, Materia aveva dovuto presto iniziare a fare i conti con una coalizione sempre più riottosa che lo aveva lasciato più volte in minoranza all’interno del parlamentino cittadino.

A queste difficoltà si sono poi aggiunte alcune vicende giudiziarie che hanno riguardato un membro della sua giunta.

Nell’ultimo scorcio del suo mandato, l’allora sindaco era stato in un certo senso lasciato solo dai leader della sua stessa maggioranza che, al momento della scelta del candidato sindaco che avrebbe corso alle elezioni del 2020, gli hanno preferito l’Avv. Pinuccio Calabrò.

Probabilmente, insieme alla malattia che lo ha consumato, anche questo è stato motivo di amarezza. Chissà…

Adesso la sua vicenda terrena si è definitivamente chiusa. Lì dov’è adesso, i traccheggi della politica non saranno più per lui motivo di preoccupazione.

Buon viaggio, Roberto.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *