primo piano

Palermo, Salvini: processo per sequestro di 147 migranti

L’ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini, dovrà presentarsi davanti la 2° sezione del tribunale di Palermo il 15 settembre. E’ accusato di sequestro di persona e rifiuto di atti d’ufficio per aver bloccato in mezzo al mare, per sei giorni, 147 migranti salvati dall’Ong spagnola Open Arms nell’agosto 2019.  Il rinvio a giudizio dell’ex ministro lo chiedevano il procuratore capo Francesco Lo Voi e anche le 23 parti civili che si erano costituite, in aula ci sono i rappresentanti di Open Arms, di Emergency e di varie associazioni, dall’Arci a Legambiente, ai Giuristi Democratici. Parte civile contro Salvini si sono costituiti pure nove migranti che erano a bordo dell’imbarcazione rimasta bloccata al largo di Lampedusa. L’ex ministro dell’Interno aveva inviato una memoria di 110 pagine al giudice per ribadire la sua difesa: “Seguivo un preciso indirizzo del governo. Prima la redistribuzione dei migranti in Europa, poi gli sbarchi”. Ma la sua ricostruzione è stata bocciata dal gup Jannelli. Il processo si farà. Open Arms ha scritto: “Felici per tutte le persone che abbiamo tratto in salvo in tutti questi anni. Violare un diritto fondamentale come quello della protezione degli esseri umani in mare per fare propaganda politica, è vergognoso e mi fa male come soccorritore. È importante che si vada avanti, è assurdo che nel 21 secolo si sia accettato di mettere in discussione la protezione della vita e della dignità delle persone. Che il processo sia l’occasione per giudicare un pezzo di storia europea e per rimettere al centro i principi democratici su cui si fondano le nostre costituzioni”. Salvini e la sua avvocata, Giulia Bongiorno commentano: “Nel provvedimento di oggi il giudice ha citato la Corte Costituzionale per dire che il suo ruolo è limitato. Dunque, ha fatto solo una scelta di andare in un altro grado e approfondire. Quella di oggi non è una sentenza di condanna o una valutazione negativa”. Salvini rilancia: “Quanto costa questo processo politico?”. Salvini dice: “Di questa situazione, mi spiace solo per i miei figli, dovrò spiegargli tutta questa situazione”.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *