sport

DI BELLA, ULTIMO ACQUISTO DELLA STAFANESE CALCIO… UN EROE

SARO DI BELLA, ULTIMO ACQUISTO DELLA  STAFANESE CALCIO…  UN EROE

Quest’anno , il Patron della Stefanese Calcio, Fausto Pellegrino, ha fatto il più bell’acquisto che ogni dirigente possa sognare di realizzare, ha ingaggiato, come preparatore  atletico dei portieri un ” eroe “,  si… un vero eroe,  ma non del pallone, ma un eroe civile, Rosario Di Bella. A Marina di Caronia, dove il nostro eroe vive, il pomeriggio del 19 maggio 2016, un’abitazione del piccolo centro rivierasco prende fuoco, il fumo ben presto invade tutta la stradina dove  decine di persone accorse, assistevano inermi a crolli ed esplosioni. Attimi di paura, di smarrimento, di frenetiche telefonate e di grida di aiuto provenienti dall’interno della casa. Saro, come viene chiamato affettuosamente dagli amici, si trova  per caso a transitare con la sua macchina da quelle parti, visto quel o fumo intenso e sentite le grida dei presenti si avvicina, scende dalla macchia e chiede cosa stia accadendo. Non appena saputo che dentro quella casa, c’era una donna con un bambino, che non riuscivano a venire fuori, Saro, senza un attimo di esitazione, si precipita immediatamente dentro la casa in fiamme e prendendo il bambino in braccio porta in salvo la donna e il figlio.

Ma non è finita qui, sinceratosi delle condizioni della donna, incurante del pericolo che già aveva corso, ritorna sui suoi passi e cerca di limitare, il più possibile i danni della casa stessa, cercando con ogni mezzo di fortuna, di spegnere le fiamme, in attesa che sopraggiungessero i Vigili del Fuoco, che sono arrivati quando Saro, aveva già domato le fiamme.

“Ho fatto quello che una persona, con una buona dose di coraggio e un grande cuore, avrebbe fatto – ha dichiarato subito dopo Saro – vedendo una persona anziana, li davanti, che che piangeva, mi ha dato la carica e la voglia di rischiare ed entrare in quella casa, oggi – continua Saro – mi sento un uomo migliore, sono cresciuto di un gradino”.

Alcuni componenti del gruppo – Marina di Caronia- di Facebook, subito dopo hanno diramato un  nota dove si diceva : ” Abbiamo temuto il peggio per Saro, ha solo qualche piccola contusione, e qualche graffio, l’alto senso civico, l’altruismo e il suo non comune coraggio, sono una risorsa per tutta la nostra piccola comunità, ci sentiamo profondamente riconoscenti e chiediamo, con forza e determinazione che il Comune di Caronia, si associ alla riconoscenza nostra, della famiglia coinvolta nell’incendio e di tutta la comunità di Marina di Caronia, mediante il conferimento a Saro di un ” encomio” per il nobile esempio di elette virtù civiche”.

Noi della Stefanese Calcio, siamo onorati di avere un uomo, un atleta, un eroe.
                                                                                          Gaetano Catania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *