Milazzo

Milazzo, riqualificazione riviera Ponente, ecco il progetto

Riqualificazione riviera di Ponente, ecco il progetto presentato

Dopo l’annuncio del Sindaco, l’assessore ai lavori pubblici Santi Romagnolo ha illustrato nel dettaglio il progetto presentato alla Regione per la messa in sicurezza e la riqualificazione della riviera di Ponente. Un progetto che ha ricevuto la consulenza specialistica dello Studio di Ingegneria Urban Future Organization.
L’obiettivo è stato quello di dividere tutto il lungo percorso di circa 7 km. dal Torrente Mela sino al Tono in 4 aree tematiche interconnesse: l’area culturale, l’area verde, l’area mercato e l’area sportiva, senza trascurare le opere di difesa costiera con l’adozione di azioni volte alla salvaguardia dei tratti di litorale interessati da fenomeni erosivi .
L’area culturale è compresa tra la baia del Tono, la più frequentata durante il periodo balneare, fino allo stadio di calcio della città che sarà demolito per ricavare un’ampia area da destinare a parcheggio e inserendo un’ampia gradonata come belvedere protesa verso la spiaggia. Lungo questo percorso si troveranno dei “salotti all’aperto” dove potranno essere lette delle informazioni, anche con linguaggio braille, dedicate alla Cittadella fortificata di Milazzo, al mito di Polifemo e la sua grotta e infine la terza sarà dedicata alle tonnare di Milazzo e in particolare alla tonnara del Tono.
L’area verde, cioè l’esistente macchia verde monocromatica, verrà integrata con altre alberature e piante colorate resistenti alla salsedine e prive di manutenzione. Al percorso delle pinete si aggiungerà anche quello del giardino terapeutico, nell’area dell’attuale tiro a segno. La posizione geografica di questo tratto di costa, la più vicina al centro storico e urbano della città, avrà la naturale vocazione di parco urbano di Milazzo. All’incrocio tra piazza San Papino e via Marinaio d’Italia, una nuova piazza con tribuna integrata permetterà di godere sia la città che il mare con i magnifici tramonti della spiaggia di ponente.
Proseguendo dal vecchio palazzetto dello sport, che verrà sostituito con un impianto sportivo polivalente aperto, e superato il lido “La Fenice” si entra in quella che è storicamente conosciuta come l’area del mercato. Per agevolare lo svolgimento del mercato settimanale, tutti i parcheggi carrabili e i servizi saranno potenziati. Tale area continuerà ad essere, com’è attualmente, una zona molto vissuta dai cittadini milazzesi e grazie all’asfalto colorato che la caratterizza, durante gli eventi sportivi potrà essere adibita ad area ritrovo fungendo così da spazio di transizione con l’area sportiva vera e propria. Essa ospiterà percorsi dedicati per attività motorie e per la creazione di eventi che possano attrarre appassionati e non solo: si potranno organizzare gare di triathlon, ciclismo e atletica in uno spazio sicuro integrato con gli  stabilimenti balneari. Saranno presenti in maniera diffusa nuovi servizi igienici (ogni 400 m circa) con docce (ogni 200 m circa) e accessi sicuri all’arenile per disabili e normodotati e nuove aree a parcheggio sul margine stradale.
Per quel che concerne la pista ciclabile, larga 3 metri in asfalto colorato, è stata prevista per tutta l’estensione dell’intervento unitamente al percorso pedonale che si innesterà con una pista da jogging realizzata in terra stabilizzata e “percorsi vita” cioè circuiti attrezzati per allenamento all’aperto. Prevista inoltre la realizzazione di due “club house” con impianti sportivi (tennis, calcetto, basket e pallavolo, con al centro una pista di atletica leggera a tre corsie lunga 120 metri).

Una rotonda agevolerà il traffico all’incrocio tra l’asse viario e il lungomare di ponente, già prevista nel Piano Urbano del Traffico (PUT), uno spazio verde con un’area annessa dedicata ai bambini daranno il benvenuto a Milazzo insieme ad una gradonata con fontana posta tra via Spiaggia di Ponente e via Giacomo Matteotti. Previsto anche il potenziamento del sistema di raccolta delle acque meteoriche e  l’inserimento di nuovi sistemi di illuminazione per rendere fruibili al meglio queste aree anche nelle ore notturne.

                                                                                     
                                                                                                           
L’Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *