primo piano

Udc in Giunta, Ester Bonafede variante palermitana

Mentre il negoziato tripolare Genovese-Udc-Musumeci segna il passo vanno segnalate due importanti novità: l’ingresso nella lista delle papabili della dirigente Udc di Palermo Ester Bonafede ed il crescente sostegno a favore dell’Assessore di origine veneta Alberto Pierobon. L’arch. Ester Bonafede è stata nominata recentemente sovrintendente della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana: eletta con i voti del Presidente Stefano Santoro e del consigliere Marco Intravaia che hanno votato contro il rappresentante del Comune, Giulio Pirrotta ed il rappresentante dei lavoratori, Sonia Giacalone. La nomina della Bonafede arriva dopo un lungo consiglio di amministrazione che si è svolto al Politeama Garibaldi. Amica personale di Cesa, la Bonafede è molto inserita nel contesto politico palermitato e spesso rappresenta l’Udc ai tavoli provinciali e regionali. Da registrare anche che le aziende della filiera dell’energia rinnovabile aderenti a Confindustria hanno scritto al presidente della Regione Nello Musumeci per sottolineare il lavoro svolto dell’assessore regionale Alberto Pierobon ed evitare che nel rimpasto il rappresentante della giunta possa essere sostituito. “In riferimento alla paventata sostituzione dell’assessore Regionale Alberto Pierobon, apparsa su varie testate giornalistiche e televisive, abbiamo il desiderio di segnalarle quanto la nostra associazione, Confindustria Cisambiente – scrivono in una nota le aziende – che rappresenta più di 600 aziende del settore dell’Ecologia e dell’Ambiente, oltre alla filiera dell’energia rinnovabile da rifiuto, abbia avuto modo in questi anni di collaborare fattivamente con l’assessore Alberto Pierobon di cui abbiamo apprezzato la grande competenza e trasparenza negli atti con noi portati avanti”. Le aziende sottolineano come “in questi anni con l’Assessore Pierobon e con la Regione Sicilia abbiamo fatto importanti passi avanti in materia di rifiuti, attraverso la definizione del Piano Regionale dei Rifiuti e la legge di Riforma degli ex Ato, raggiungendo traguardi importanti e che allontanano la Sicilia dallo spettro dell’emergenza rifiuti. Abbiamo avuto modo di apprezzare il piglio pragmatico dell’assessore che, nonostante la cronica mancanza, peraltro nazionale, di impianti, ha evitato di consegnare ai tanti turisti estivi un’immagine della Sicilia sommersa dai rifiuti e abbiamo altresì apprezzato la riorganizzazione dei vari uffici dell’Assessorato con l’ingresso recente del nuovo direttore del Dipartimento Energia. Per questo – conclude la nota -consideriamo pregevole il lavoro sin qui svolto dall’Assessore Alberto Pierobon, con il quale abbiamo anche firmato lo scorso 2019 un protocollo di trasparenza e legalità per un settore che in passato ha avuto molte criticità proprio in questi ambiti”. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *