catania

Caltagirone, valorizzazione di un luogo di grande pregio

COMUNE DI CALTAGIRONE

Giardino Spadaro, ecco il bando per affidarlo (compreso il chiosco) in concessione ai privati: domande entro le 12 di lunedì 8 febbraio. L’Amministrazione: “Sì alla valorizzazione rispettosa dell’ambiente e responsabile di un luogo di grande pregio e bellezza”

Il Comune di Caltagirone ha emesso il bando di gara per l’affidamento in concessione, per la durata di 9 anni, del Giardino Spadaro. Si tratta dell’area, in via San Giuseppe, a ridosso della monumentale Scala di Santa Maria del Monte, da destinare ad attività, anche economiche, che potranno concorrere alla sua valorizzazione. Già in passato il Giardino Spadaro è stato affidato in gestione ai privati con alterne fortune. Ora, negli intendimenti amministrativi, si punta a una svolta, anche perché il chiosco, prima escluso perché non rientrante nella piena disponibilità del Comune, torna adesso a essere oggetto della concessione. Prevista pure la collocazione, nelle panchine, dei cuscini in terracotta che erano stati distrutti dai vandali e che saranno nei prossimi giorni donati al Comune dall’associazione Genius Loci.

Le domande con la documentazione richiesta devono pervenire al Comune entro le 12 di lunedì 8 febbraio, mentre la gara sarà celebrata alle 10 di martedì 9 febbraio. Il bando con i relativi allegati è consultabile e scaricabile dal sito istituzionale:

http://www.comune.caltagirone.gov.it/CMS_Bandi/default.aspx?1*561*0*1

 “L’obiettivo – sottolinea l’assessore al Patrimonio Antonio Montemagno – è contribuire, attraverso una proficua sinergia pubblico – privato, a restituire alla città e alla sua fruizione attenta e responsabile un luogo di sicuro pregio e bellezza”. “L’auspicio – dichiara il sindaco Gino Ioppolo – è una gestione dello spazio in questione improntata alla salvaguardia dell’ambiente e alla creazione di un luogo godibile per tanti, ma senza eccessi, e quindi con il dovuto rispetto per i residenti”.

Caltagirone, 15 gennaio 2021                                              

                                                                                              UFFICIO STAMPA

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *