catania

Caltagirone, Ioppolo: 2019 positivo, 2020 altri traguardi

COMUNE DI CALTAGIRONE

L’incontro di fine anno con la stampa: per il sindaco Ioppolo “Il 2019anno molto positivo, nel 2020 altri significativi traguardi”; per il presidente Alparone “Grande risultato il regalo sotto l’albero per le coop edilizie”

“Il 2019 è stato un anno molto positivo, con l’avvio di diversi cantieri, da quelli per il nuovo assetto viario che si concluderanno a breve, a quelli per il Centro comunale di raccolta dei rifiuti (anch’essi in dirittura d’arrivo), a quelli per la ripavimentazione della piazza del Municipio che, al di là delle polemiche che arrivano da chi, negli anni, avrebbe potuto fare e non ha fatto, stanno producendo un risultato gradito anche ai tantissimi visitatori che, in queste settimane, stanno scegliendo Caltagirone. Pure la foltissima presenza di questi ultimi è il segno inequivocabile che l’immagine della città all’esterno cresce e che le attività di promozione sortiscono, quindi, gli effetti sperati. Inoltre, le tante iniziative del Natale, frutto della sintonia fra l’Amministrazione e la stragrande parte della città che si sbraccia, propone e realizza accollandosi, se necessario, anche gli oneri, dimostra che Caltagirone è una comunità viva, che lavora con impegno a obiettivi comuni”.

Lo ha detto il sindaco Gino Ioppolo durante il consueto incontro di fine anno con la stampa, svoltosi stamani in municipio alla presenza degli assessori Concetta Mancuso (vicesindaco), Francesco Caristia, Luca Distefano, Antonino Montemagno e Antonino Navanzino, del presidente del Consiglio comunale Massimo Alparone e dei consiglieri comunali Sergio Gruttadauria, Oriella Barresi e Piera Iudica.

“Stabilizzati tutti i 119 precari – ha aggiunto il sindaco – Inoltre, dopo 30 anni, a breve daremo il via ai concorsi per nuove assunzioni nella macchina comunale. Concreta attenzione è stata rivolta alle fasce deboli con le tante attività per combattere il disagio. Il 2019 – ha aggiunto – è stato anche l’anno del metano nella frazione di Granieri e dell’ingresso di Caltagirone, con l’Area di sviluppo industriale, fra le Zes (Zone economiche speciali) della Regione, con conseguenti, grandi opportunità per gli investimenti produttivi”. Volgendo lo sguardo al nuovo anno alle porte, Ioppolo ha affermato che “I 2020 potrà essere l’anno dell’avvio dei lavori per lo stadio Agesilao Greco, per il palazzetto dello sport di viale Autonomia e per il pattinodromo, ma anche per il parcheggio di interscambio di piazza Risorgimento e per una serie di interventi, già finanziati, nelle scuole. E nel 2020 – ha concluso – si profilano pure iniziative culturali di respiro nazionale e internazionale”.

Il presidente del Consiglio Massimo Alparone ha ricordato “il significativo concorso” dell’assise cittadina nel raggiungimento dei traguardi per la crescita della città, soffermandosi, in particolare, sul recente via libera alla trasformazione del diritto di superficie in diritto di piena proprietà delle aree Peep (Piano edilizia economica popolare), vale a dire le aree in cui sono state costruite diverse centinaia di alloggi ad opera delle cooperative edilizie. Con questa delibera, che scaturisce dalla serie di riunioni, cominciate a luglio, relative alle 190 famiglie che risiedono in zona Boschigliolo, ma i cui effetti si estendono all’intera città – ha spiegato Alparone -, si concretizza l’acquisizione dello status di proprietario tendenzialmente a costo zero in quanto si eliminano la quota minima di 1500 euro e le spese per il rogito, che sarà effettuato dal segretario generale con la collaborazione del personale dell’Ufficio tecnico”.

Caltagirone, 31 dicembre 2019                                        UFFICIO STAMPA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *