cronaca primo piano

Cesare Battisti catturato in Bolivia da una squadra dell’Interpol

L’ex terrorista aveva fatto perdere le sue tracce nello scorso dicembre. È stato catturato a Santa Cruz una città al centro del paese. Battisti aveva fatto perdere le sue tracce a dicembre dopo che era stato spiccato nei suoi confronti un ordine di cattura. A confermare la notizia, poco dopo le 3, Rainews24 ed il sito del giornale brasiliano Folha de S. Paulo. Poi Filipe Martins, consigliere speciale del presidente della repubblica Jair Bolsonaro, ha detto su Twitter:  “Il terrorista italiano Cesare Battisti è stato arrestato in Bolivia e sarà presto portato in Brasile, da dove verrà probabilmente mandato in Italia, così da poter scontare l’ergastolo secondo la decisione della giustizia italiana”. Ad eseguire l’arresto una squadra speciale dell’Interpol con agenti italiani. Al momento dell’arresto Battisti aveva barba e baffi finti. Battisti è accusato di aver preso parte all’omicidio di Andrea Santoro, maresciallo del carcere di via Spalato e ad altri tre omicidi: quello del gioielliere Pierluigi Torregiani, a Milano, per il quale Battisti è stato condannato come mandante e ideatore, e quello del macellaio Lino Sabbadin a Mestre, per il quale Battisti ha fornito copertura armata. Battisti è accusato di essere anche l’esecutore materiale dell’omicidio di Andrea Campagna, agente della Digos di Milano, ucciso il 19 aprile del 1978. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *