attualità primo piano

Pietro Franza: Onde sonore sarà appuntamento mensile

Pietro Franza: Onde sonore diventerà un appuntamento mensile con musica, solidarietà e bollicine

Presentato nell’Auditorium del Gruppo Franza in via Acireale il nuovo ciclo di iniziative del Gruppo Caronte&Tourist: “Onde Sonore fuoritempo. Un mare di happy hour: musica, solidarietà e bollicine”, per continuare con Onde Sonore, la manifestazion, ormai, di grande successo. Prossimi appuntamenti 28 aprile e 26 maggio. Tra le onde dello Stretto, a bordo delle nostre navi, continua a risuonare la musica di qualità che offriamo anche al fine di creare un’atmosfera solidale. Infatti la manifestazione Onde Sonore promossa dal Gruppo Caronte&Tourist è diventata un evento culturale di grande livello, ormai conosciuto e atteso da molti, dicono gli organizzatori. “Per questo, ha aggiunto Pietro Franza, avendo superato abbondantemente le resistenze iniziali, abbiamo deciso che la musica continua e diventerà un appuntamento mensile”. Tra l’altro in prima fila si nota libero quel “posto occupato”, posto occupato per una donna che avrebbe dovuto esserci ma che non c’è più. L’iniziativa, ideata a suo tempo da Maria Andaloro, dice Tiziano Minuti, è sponsorizzata con immutato impegno dal gruppo Caronte.“Onde Sonore fuoritempo. Un mare di happy hour: musica, solidarietà e bollicine” quindi, l’ultima domenica di ogni mese, dalle 18,00 alle 21,00, sulla nuova ammiraglia Elio, dove lo spettacolo proseguirà, sempre con la medesima formula: musica, intrattenimento e solidarietà. Nelle tre edizioni precedenti si sono registrati quasi 30 mila euro di incasso destinati alla beneficienza e che ora il Gruppo Caronte&Tourist decide ancora  di raddoppiare. “Oggi consegneremo all’associazione Bucaneve i proventi ricavati dalle serate – afferma Tiziano Minuti – del periodo natalizio, una somma di 4800 euro che noi raddoppiamo. Una goccia nell’Oceano, cifre che non risolvono le cose, ma possono fare qualcosa”. “Quest’anno la manifestazione si allarga, sempre con l’intento di far divertire la gente e dar sostegno a chi svolge meritoriamente un’attività che necessita di tanto” continua Minuti. L’importo, raddoppiato, delle serate sarà, appunto, devoluto all’associazione ABC (Amici dei bimbi in corsia). Max Garrubba, il direttore artistico dell’evento, spiega l’organizzazione: “Dove non c’è pubblico ci pensa il privato, la Caronte ha preso in mano la situazione, creando la manifestazione più importante non solo di Messina, ma probabilmente di tutta la Sicilia. Pensavo si limitasse alle festività e, invece, prosegue con questo programma che porta avanti, esclusa l’estate, perché in quel periodo c’è troppo traffico, la grande kermesse musicale. E ci spostiamo dunque alla domenica pomeriggio, perché in molti hanno trovato difficoltà a partecipare alle serate dei giorni feriali, quello della domenica pomeriggio è un tempo libero per tutti, da impiegare con ottimi aperitivi e tre ore di spettacolo la cui prerogativa è la qualità, concetto che stiamo perdendo in questo periodo bombardato dalla spazzatura mediatica quotidiana”. Carla Fortino, presidente di Bucaneve, e Antonio Abbate  di  ABC (Amici dei bimbi in corsia) hanno raccontato la storia delle loro associazioni ed hanno ringraziato il Gruppo e la Stampa per l’attenzione che ha riservato all’attività di volontariato che svolgono quotidianamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *