politica primo piano

Mila Spicola, il nuovo sorriso delle europee 2019

Il Partito Democratico aveva sciolto i nodi nei giorni scorsi definendo questa lista per le europee: Caterina Chinnici, Pietro Bartolo, Andrea Soddu, Michela Giuffrida, Attilio Licciardi, Virginia Puzzolo, Mila Spicola, Leonardo Ciaccio. L’elemento di assoluta novità di questa campagna elettorale, importante non solo per l’area del Pd, ma in assoluto nel rapporto qualità-candidati/e sembra essere rappresentato dalla discesa in campo di Mila Spicola, una candidata che forse non viene data vincente dagli scommettitori, ma che certamente farà onore alla politica in un momento in cui la Democrazia e la Libertà vivono una stagione poco felice ed il futuro appare incerto . Questa una breve biografia di Mila Spicola

Insegnante, pedagogista e scrittrice

Laurea in Architettura, già ricercatrice precaria in Storia dell’Architettura alla Sapienza di Roma, specialista in Restauro dei Monumenti ed esperta in Conservazione e Valorizzazione dei Bbcc, nel luglio del 2007 accetta la cattedra di ruolo in una scuola media di periferia a Palermo.  Dottoranda in Innovazione e Valutazione dei Sistemi d’Istruzione presso il Dipartimento di Pedagogia di UniRomaTre.

​Autrice di “La scuola s’è rotta”, Einaudi, 2010. Dal 2010 collaboratrice de L’Unità, autrice del blog “La ricreazione non aspetta”. Organizzatrice e ideatrice insieme a Emma Dante degli incontri di teatro civile “Cu arriva ietta vuci”. 

​È stata​  consulente tecnico del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per gli ambiti politiche educative di genere e piano nazionale scuola digitale, ha collaborato alla riforma della formazione iniziale e selezione dei docenti​.​ Eletta negli organi di partito alle primarie del 2007, rieletta nel 2009, è stata responsabile scuola del Pd a Palermo fino al luglio 2010. 

​Dirigente nazionale dello stesso partito fino al 2016​, oggi indipendente. Sempre antagonista, mai massimalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *