primo piano

Ironie della Rete:“Torni a bordo sindaco… Schettino”

Come è a tutti noto, dal 9 gennaio il sindaco De Luca è tornato prepotentemente sulla scena per cavalcare le misure anti-covid: ora vuole misure maggiormente restrittive, cacciare La Paglia ed il conseguente controllo totale della gestione pandemica. Non sopporta la critica e non regge il contraddittorio e quando sbaglia e si incarta, come è avvenuto la scorsa estate, scappa e si rifugia a Fiumedinisi, il comune natio dove si sente protetto. E’ tuttavia impossibile che, anche senza volere infierire selvaggiamente come lui ha fatto con La Paglia, con Russo e con tanti sindacalisti e giornalisti che lo hanno criticato, impedire che si materializzino dei guizzi di ironia o di humor che, dati i tempi, non può essere all’inglese, ma più che altro è humor nero. Il momento è drammatico, il senso di responsabilità dovrebbe venir prima delle tattiche politiche. Sembra che la riflessione sulla possibilità di dimettersi possa essere letta anche come una velata minaccia per i consiglieri comunali che temono di andare a casa. Non sembra tuttavia che vi sia una determinazione a dimettersi. Una ennesima sceneggiata dunque. Quindi, anche se a denti stretti, ridiamoci sopra.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *