calabria primo piano

Cosenza, morta Jole Santelli Presidente della Calabria

Ci ha colti di sorpresa la morte della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, avrebbe compiuto 52 anni a dicembre, da tempo lottava contro un cancro. Da sempre in FI, è stata la prima Presidente donna della regione. “Sono addolorato, eravamo amici da una vita”, ha commentato il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto. Cordoglio tra le fila di Forza Italia: “Sono vicina alla famiglia di Jole Santelli, quello per la sua perdita è un dolore che ci accomuna tutti. La dedizione, il coraggio, l’amore per la sua terra, l’avevano portata ad essere la prima donna presidente della Regione Calabria. Mancherà ai suoi cari, mancherà a tutti noi, ma soprattutto mancherà a tutti i calabresi. Addio Jole”, ha dichiarato Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di FI. “Jole Santelli è stata una donna coraggiosa che abbiamo avuto l’onore e la fortuna di avere sempre accanto. Una donna di una forza straordinaria che ha dovuto alla fine arrendersi a una malattia che aveva sconfitto più volte”, ha detto la presidente dei senatori di Fi Anna Maria Bernini. “La sua battaglia contro una malattia che la affliggeva da tempo – ha detto Bernini – è stata una cosa straordinaria ed esemplare. È riuscita a sconfiggerla più volte ed è stata lei a trasformarsi in perno rassicurante della sua famiglia quando la brutta notizia la ha raggiunta. È stata lei e solo lei ha decidere di affrontare la campagna elettorale vincente per guidare la regione Calabria anche quando i medici la sconsigliavano per non disperdere energie e e forze. La sua risposta è stata chiara e determinata: ‘Sono cresciuta nella malattia e con la malattia. La malattia mi ha reso più forte e ho la forza per combattere anche questa sfida'”. Sincere condoglianze per la scomparsa della presidente Santelli arrivano dal presidente della Commissione parlamentare antimafia, Nicola Morra, “condoglianze che rivolgo ai suoi cari e ai suoi familiari. È una notizia che mi rammarica e mi rattrista profondamente”. Prima di diventare presidente della Regione, è stata deputata. La prima elezione alla Camera nel 2001. Nella sua carriera politica è stata sottosegretaria al ministero della Giustizia dal 2001 al 2006 nei governi Berlusconi II e III, nonché sottosegretaria al ministero del Lavoro e delle politiche sociali da maggio a dicembre 2013 nel Governo Letta. Laureata all’Università La Sapienza di Roma, era iscritta a Forza Italia dal 1994.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *