primo piano Puglia

Emiliano vince solo contro molti, auguri Presidente!

Michele Emiliano, riconfermato alla guida della Regione Puglia. Dopo tanti anni in Magistratura, è iniziata la sua carriera politica nella regione Puglia dove è stato prima sindaco di Bari, poi Governatore.
E’ nato a Bari il 23 luglio del 1959, oggi ha 61 anni. E’ figlio di
piccoli imprenditori. Prima di lavorare nell’imprenditoria, era un
calciatore. All’età di tre anni si trasferisce a Bologna con la sua famiglia dove resterà dal 1962 al 1968. Nel 68 ritorna a Bari. Qui consegue la maturità classica. Prosegue gli studi e si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza dove si laurea nel 1983 con una tesi sui contratti di sponsorizzazione sportiva.
il Governatore della Regione Puglia giocava a pallacanestro. Prima di scegliere la strada della legge e soprattutto della politica, era arrivato a giocare da professionista in serie B con la squadra del CUS Bari.
Dopo la laurea in Giurisprudenza, inizia a far pratica presso uno studio legale. Poi, all’età di 26 anni decide di tentare il concorso in Magistratura, che supera brillantemente. In quel periodo fa l’uditore apprendista magistrato la mattina, e lavora nell’azienda del padre di pomeriggio.
Nel Natale del 1987, tra le possibili destinazioni sceglie la Procura di Agrigento. Gli anni trascorsi qui lo segneranno sia professionalmente che umanamente. In particolare per due degli incontri più importanti della sua vita, quelli con i giudici Giovanni Falcone e Rosario Livatino.
Nel maggio del 1990 si trasferisce presso la procura di Brindisi, dove trascorrerà quattro anni in cui si occuperà di lotta alla mafia. Un lavoro serrato, entra a far parte del maxi-processo contro la mafia brindisina e accresce sempre di più il suo ruolo nell’antimafia.
Nel 1995 torna a Bari dove assume l’incarico di sostituto procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia (DDA) che manterrà fino al 2003, anno in cui decide di iniziare la sua carriera politica.
A giugno del 2004 batte il candidato del centro-destra e viene eletto sindaco di Bari al primo turno con il 53,8% delle preferenze.
Da sindaco viene eletto Presidente della Federazione regionale AICCRE Puglia e membro della Direzione nazionale.
Nel gennaio del 2005 è nominato delegato dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) per le politiche per il Mezzogiorno.
A marzo del 2007 assume, sempre per conto dell’ANCI, la delega di Coordinatore dei Sindaci delle Città Metropolitane.
Da aprile del 2007 è presidente dell’ASI (Consorzio per l’area di Sviluppo Industriale) di Bari. Il 14 ottobre dello stesso anno è eletto segretario regionale del Partito Democratico in Puglia, carica che ricopre fino al 2009 quando viene eletto presidente regionale del PD Puglia. Manterrà questo ruolo fino al 2014.
Nel 2009 si ricandida a sindaco di Bari e viene rieletto al ballottaggio con il 59,8% di voti e con un distacco di quasi 33.000 voti dal suo avversario. Rimarrà sindaco fino al 2014, anno in cui viene nominato dal primo cittadino della città di San Severo assessore alla Legalità e polizia locale.
Nel 2011 ha fondato il movimento Emiliano per la Puglia, nato con l’obiettivo di favorire il dialogo tra le diverse culture e posizioni politiche. Un punto di incontro tra pubblici amministratori, imprenditori, associazioni e cittadini.
Nel febbraio del 2015 viene eletto segretario regionale del Partito Democratico della Puglia. Nello stesso anno, il 31 maggio, dopo aver vinto le primarie vince anche le elezioni regionali, Michele Emiliano è il nuovo presidente della Regione Puglia con il 47% dei voti.
Il 13 febbraio del 2017, quando viene convocato un congresso straordinario per l’elezione del nuovo segretario nazionale del partito Democratico, si candida alla Segreteria arrivando terzo. Il 12 gennaio 2020 vince con il 70% delle preferenze le primarie del centro-sinistra per la candidatura alla presidenza della Giunta.
Il 21 Settembre 2020 viene confermato Presidente della Regione Puglia.
AL PRESIDENTE EMILIANO GLI AUGURI DI BUON PROSEGUIMENTO NEL LAVORO A FAVORE DEI PUGLIESI DAL DIRETTORE E DALLA REDAZIONE
DI mondonuovo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *