primo piano

Rischio fine dei dinosauri? di Giovanni Frazzica

Giovanni Frazzica: Rischiamo di fare la fine dei dinosauri?

La cifra di 627 morti in un solo giorno in Italia è il segnale netto di un dramma che non consente a nessuno di lucrare sulla base di rendite di posizione per consolidare posizioni di potere, squallidi, come quelli che vendono mascherine fasulle o gel non omologato. Insomma si specula in vario modo sulla tragedia mentre la gente muore e soffre. E questo non va bene, la gente va protetta dal virus, ma anche dal disfacimento di ogni non necessario presidio di diritto e di democrazia che viene operato da chi che, nel nome dell’emergenza, vuole brandire pezzi di “pieni poteri”. Dobbiamo restare vivi, questa è la prima cosa a cui badare, ma dobbiamo anche restare umani e democratici, rimanere in salute, ma non con forme famigerate di “governo di salute pubblica” che potrebbero sopravvivere al male e diventare esse stesse il male. Certo, parlare di queste cose oggi, in un momento in cui il genere umano nella più apocalittica delle ipotesi potrebbe fare la fine dei dinosauri, potrebbe sembrare un po’ fuori luogo, ma, se dopo questa lunga notte spunterà nuovamente il giorno, dobbiamo sapere quello che troveremo al nostro risveglio. E intanto, in questo sforzo, che deve essere corale e coordinato e non arlecchinizzato e pierinizzato, poco importa se Salvini presume di essere più bravo di Lamorgese o se, in campo locale, qualcuno esalta le abilità della Musolino piuttosto che quelle di Laganga. Il virus può arrivare da Madonna di Campiglio o dalla Russia, è importante che i controlli si facciano a tutti, allo zappatore come al vip, ma senza giocare allo scaricabarile, perché non si fa carriera sul coronavirus e, a furia di chiedere provvedimenti sempre più duri, potrebbe arrivare qualcuno in divisa che parla poco, ma che coordina e realizza.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *