primo piano

Il razzismo non ci piace di Leonardo Cecchi

E’ arrivata. Oggi la Cassazione ci spiega perché ha confermato il “no” all’arresto di Carola. E lo fa depositando le proprie motivazioni. Che sono illuminanti:

“L’obbligo di prestare soccorso non si esaurisce nell’atto di sottrarre i naufraghi al pericolo di perdersi in mare, ma comporta l’obbligo accessorio e conseguente di sbarcarli in un luogo sicuro”.

Parole più chiare di queste non potevano essere usate. Al di là della politica, delle singole posizioni, si conferma un principio sacrosanto: salvare gente che affoga e sta morendo non è un crimine. Così come un crimine non è sbarcarli in un luogo sicuro.

Crimine dovrebbe invece essere mettere alla gogna le persone. Strumentalizzare le vite umane. Cercare di lucrare sulla pelle altrui. Perché oggi tutta retorica e le accuse di chi sappiamo noi muoiono qui. Tutta la propaganda, l’odio e le strumentalizzazioni usate per svilire e distruggere un gesto umano, periscono qui.

E vengono seppellite non da qualche radical chic, non da un “professorone”.

Ma dalle Istituzioni. E vittoria più grande, no, non potevamo aspettarcela.

Leonardo Cecchi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *