Barcellona primo piano

Milazzo: Lega indietro tutta, Candiani benedice Francilia

Lega indietro tutta, il Sen. Candiani benedice Francilia, indietro le lancette dell’orologio?

La Lega in Sicilia parla con una sola voce, quella del senatore Stefano Candiani, Commissario regionale del Partito. Nelle province possono esprimersi esclusivamente i commissari provinciali delegati dal senatore. A sottolinearlo è una nota con cui Candiani prende una netta posizione dopo le notevoli polemiche scoppiate nell’area a Milazzo-Barcellonese a causa di una “fuga in avanti” espressa in un comunicato congiunto tra il capogruppo della Lega all’Ars, Antonio Catalfamo, e quello di FI, Tommaso Calderone. Un comunicato che, per la parte riguardante il partito salviniano, non è stato concordato con  il commissario provinciale Matteo Francilia  e che, inoltre, ha generato reazioni feroci da parti di tutti gli altri partiti del centrodestra. Nella nota di Candiani l’on. Catalfamo non viene citato, tuttavia è chiaro che l’esternazione nasce dall’esigenza di chiarire, nell’interesse della Lega e del centrodestra, chi ha la responsabilità di assumere decisioni in materia di elezioni amministrative. «È chiaro che in fase di definizione delle candidature ci possa essere un confronto serrato tra alleati – ha scritto il sen. Candiani – ma per rendere più semplici questi passaggi la Lega parteciperà sempre con la massima lealtà e parlando con una sola voce che in Sicilia è quella del sottoscritto e nelle province quella dei commissari provinciali che nella Lega sono gli unici titolati a compiere scelte politiche in quanto miei delegati nei rispettivi territori di competenza». Stefano Candiani conferma che nei comuni chiamati al voto si registra «una collaborazione positiva con gli altri partiti della coalizione. Penso al caso di Milazzo dove il centrodestra compatto è pronto (è una sua opinione) a sostenere il candidato della Lega Damiano Maisano, alla stessa maniera il nostro partito a Barcellona sarà pronto a sostenere il candidato che verrà individuato in modo unitario da tutti gli alleati della coalizione». Infine Candiani ringrazia il Commissario provinciale della Lega di Messina Matteo Francilia con queste parole: «per come ha condotto in modo corretto le riunioni con le forze politiche alleate di centrodestra e per come ha rappresentato la Lega al tavolo con la coalizione». Questa “novità”, che in realtà è un richiamo alla normalità, la politica come dovrebbe essere, piuttosto che come è diventata, una giungla dove di volta in volta prevale il potente di turno, potrebbe rimettere in discussione equilibri e certezze che sembravano inalterabili.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *