attualità primo piano

Messina a luci rosse, rumeni protagonisti

La Polizia ha denunciato un cittadino rumeno per agevolazione della prostituzione. Il provvedimento dopo un controllo effettuato in un appartamento che si è rivelato essere una casa d’appuntamento. L’uomo si trovava nell’appartamento sottoposto ad una operazione di controllo effettuata in collaborazione con il personale della Polizia Municipale sezione Annona. 

Oltre al denunciato, nell’appartamento era presente una donna, anch’essa di origine rumena e che sembrava essere colei che in effetti avrebbe potuto esercitare la prostituzione all’interno di quell’abitazione.

Chiarito il tipo di rapporto che intercorreva tra i due soggetti, dopo aver il rumeno, i poliziotti hanno effettuato altri accertamenti per scoprire che fosse il proprietario dell’immobile.

Dalle verifiche è emerso che il proprietario, che è stato identificato, aveva dato l’immobile in comodato d’uso ad un primo locatario che, a sua volta, lo aveva sublocato alla donna rumena, però ad un prezzo decisamente superiore a quelli di mercato. Le indagini continuano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *