catania

Piazza Armerina, 34enne uccide il padre con un coltello in macelleria

Grande turbamento in città per la tragedia familiare che si è consumata a Piazza Armerina. Armando Lo Monaco, 53 anni, è stato ucciso dal figlio all’interno di una macelleria del centro. La vittima è stata accoltellata dal figlio Carlo, 34 anni. Il delitto è stato consumato all’interno della macelleria di via Generale Muscarà. Il ragazzo era già stato segnalato da tempo alle forze dell’ordine, a suo carico pendevano una serie di denunce ed un trascorso da attivista di organizzazioni di estrema destra. C’è da aggiungere che la sua pagina facebook contiene numerosi deliranti richiami a teorie complottistiche massoniche. La relazione conflittuale genitore figlio durava da anni, l’omicida considerava il padre colpevole di averlo ripetutamente sottoposto a violenze e vessazioni nella sua infanzia. La vittima, Armando Lo Monaco, era tornato in Sicilia per una breve vacanza, lavorava da anni in Germania come parrucchiere. L’omicida, Carlo Lo Monaco, è entrato nell’affollato negozio, ha gridato ad alta voce il nome del padre e gli si è avventato contro, sferrando numerosi fendenti mortali. Dopo qualche minuto la vittima si è accasciata al suolo già priva di vita. L’omicida è stato bloccato e dopo poco tempo arrestato dalle forze dell’ordine accorse sul luogo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *