cronaca

Tavolo tecnico per la scuola di Mili San Pietro

Si è svolto presso la Sala Falcone Borsellino di Palazzo Zanca, un tavolo tecnico sul ripristino del plesso scolastico di Mili S. Pietro, alla presenza del vicesindaco e assessore alle Infrastrutture e Lavori Pubblici Salvatore Mondello, del RUP dott.ssa Rosa Antonuccio, del geologo Carmelo Gioè e del progettista ing. Frigione, del consigliere comunale Paolo Mangano e del consigliere della I Circoscrizione Andrea Merlino. Hanno partecipato anche una delegazione del meetup “Grilli dello Stretto” (Salvatore Maressa e Sergio Bruno) e il presidente dell’associazione C.T.G. gruppo L.A.G. Sebastiano Busà. L’incontro è stato più volte sollecitato dal consigliere comunale Mangano, il quale in questi mesi, insieme agli intervenuti, ha seguito la vicenda che riguarda il ripristino del plesso scolastico di scuola primaria, danneggiato dall’incendio del 12 aprile 2016 e da allora chiuso, con i conseguenti disagi per i bambini e una cinquantina di famiglie. Il tavolo tecnico segue le diverse iniziative intraprese, da parte dei consiglieri, dell’associazione C.T.G. e dei “Grilli dello Stretto” in questi mesi per sensibilizzare l’Amministrazione al problema. I presenti hanno accolto con soddisfazione le parole dei tecnici intervenuti e dell’assessore Mondello, che ha rassicurato sulla reale volontà dell’Amministrazione, ricordando che la Giunta ha inoltrato il 7 giugno scorso alla Regione Siciliana una richiesta di fondi per i lavori di ripristino del plesso per un totale di 350.000 euro. La comunità di Mili attende con fiducia e impazienza l’esito delle procedure tecniche e burocratiche e l’avvio dei lavori di ripristino del plesso scolastico per poter vedere i propri bambini felici di frequentare la scuola del loro villaggio. “Rispetto a precedenti incontri – ha dichiarato il consigliere Mangano – è stato fatto un grande passo in avanti in quanto si è proceduto ad affidare l’incarico per la stesura di una relazione idrogeologica, che dovrà essere consegnata al dipartimento Manutenzione Immobili Comunali entro 45 giorni e che consentirà di completare la fase progettuale in linea con i tempi previsti dal Piano triennale che proietta la scuola nel 2020”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *