politica primo piano

Perequazione, pensionati in Assemblea a Messina

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA PENSIONATI

Carissime amiche e carissimi amici pensionati,

la situazione che stiamo vivendo in Italia sta generando nella nostra categoria delle fortissime preoccupazioni per il nostro futuro che, ovviamente, si estende anche al destino delle generazioni a noi più prossime che vanno a risentire maggiormente di quanto che si sta delineando in campo economico e sociale.

I nostri timori non sono frutto di fantasie maligne. Il Governo in carica ha già deciso di sterilizzare la “perequazione” (l’unica forma di intervento che ci consente di contenere l’aumento del costo della vita) ed ha dato attuazione a tale provvedimento, con modalità alquanto discutibile, quattro giorni dopo che si era conclusa la campagna elettorale per le europee.

Prima hanno lasciato votare serenamente 5 milioni e mezzo di pensionati, poi sono passati alla tosatura. E non deve rasserenare il fatto che, in taluni casi, il prelievo riguarda, in relazione alla pensione base, cifre relativamente basse, perché in realtà le pensioni non solo non dovevano diminuire di un centesimo, ma doveva rimanere in piedi il meccanismo di adeguamento.

Sull’orizzonte del Paese si addensano nubi nerissime, la prima è il preventivato aumento dell’Iva, la seconda, non preventivata, ma sempre dietro l’angolo, la patrimoniale.

In questo quadro, fosco ma realistico, il Governo non può immaginare di usare i pensionati italiani come bancomat per finanziare le sue stravaganti iniziative di politica economica che altro non sono che uno strenuo percorso di campagna elettorale senza fine, condotto nell’interesse dei partiti di governo e contro gli interessi reali dei cittadini.

Se c’è un modo per fare valere i nostri diritti e per dare corpo alle nostre esigenze, diciamolo in Assemblea Martedì 18 giugno 2019 alle ore 18 nel saloncino della sede Unsic di Via S. Marta, 141 – Messina.

Delegazione Unsic Messina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *