primo piano

Dal Liberalismo di Rosmini al Popolarismo di Sturzo

Pippo Rao, responsabile della scuola di Liberalismo di Messina, ha inserito nel programma degli incontri il tema che verrà svolto dal prof. Eugenio Guccione “dal Liberalismo di Rosmini al Popolarismo di Sturzo”.

Ho il piacere, anche a  nome del CISS, Centro Studi Internazionale Studi, don Luigi Sturzo di Messina, di divulgare l’nvito all’incontro che si terrà il giorno 23 maggio alle ore 17, presso l’Aulario dell’Università degli Studi di Messina, via Pietro Castelli, 46 (Gravitelli), come da locandina che allego.

Il prof. Guccione, storico di chiara fama, fornirà il suo prezioso contributo scientifico, da profondo conoscitore della filosofia sturziana, in questo momento in cui ci sentiamo dispersi nei meandri confusi delle disillusioni e della perdita di senso anche, e soprattutto, a causa dell’assenza della “Politica” seria e di un pensiero erratico.

L’incontro vuole essere una occasione, non sporadica o casuale, nel quadro di una ricerca per la ricostruzione di alleanze fra culture che sembravano sopite, se non sepolte, dalla deriva della politica, mestierante, tesa solo alla realizzazione di risultati immediati, spesso pericolosi e dannosi alla società.

Il tema che verrà affrontato dal prof. Guccione è un tema che illustra un passaggio attualissimo che è filosofico e storico e politico contemporaneamente perché analizza il rapporto di interconnessione tra il liberalismo concepito dal filosofo Antonio Rosmini ed il popolarismo (liberale) di Don Sturzo. Si tratta di due sacerdoti fortemente avversati, perché scomodi, ma entrambi riconosciuti, dopo, quali straordinari costruttori di ponti verso la libertà di espressione della fede che si apre alla scienza dalla quale trova alimento culturale e nella quale trova riferimenti confermativi ed alla quale può apportare la luce delle verità fondamentali della vita.

Dalla scuola di Igino Petrone, Giuseppe Toniolo, Giuseppe Molteni, infatti, don Sturzo, come Rosmini, trasse particolari tensioni culturali e spirituali grazie alle quali potè “portare nei labirinti della scienza moderna la luce delle verità fondamentali della vita naturale degli esseri e della unità metafisica che dal cosmo arriva a Dio”.

Saro Terranova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *