politica primo piano

MESSINA SOCIAL CITY, GIANDOMENICO LA FAUCI: “TUTELA PER TUTTI”

MESSINA SOCIAL CITY. ORAMESSINA, GIANDOMENICO LA FAUCI: “TUTELA PER TUTTI I LAVORATORI”

Impossibile non avere soddisfazione per la stabilizzazione di tanti lavoratori rimasti, fin qui, in un precariato mortificante. La fine delle cooperative sociali – spiega La Fauci – e la nascita di una società capace di garantire contratti a tempo indeterminato a centinaia di famiglie può e deve essere accolta come un’ottima notizia.

Di contro, però, dobbiamo annotare come non tutti i lavoratori presenti nel mondo dei servizi sociali messinese siano stati integrati nella nascente partecipata. I motivi dell’esclusione sono certamente – chiarisce il consigliere di Ora Messina – da ricercare nei paletti imposti per la scrittura delle graduatorie. Questo, comunque, non può trasformarci in spietati burocrati che girano la testa dall’altra parte, infischiandosene dei diritti di alcuni lavoratori rimasti fuori.

Siamo tutti consapevoli come fosse impensabile riuscire ad assorbire tutti i dipendenti delle cooperative, allo stesso modo dobbiamo notare come la scelta dell’amministrazione di non bandire un concorso pubblico – trattandosi di una partecipata pubblica nascente – scegliendo di assumere tramite assorbimento non sia nel totale rispetto dell’equità, dato che tra gli aventi diritto a un concorso pubblico ci sarebbero stati anche gli esclusi.

Amministrare è molto difficile – conclude La Fauci -, vanno prese delle decisioni talvolta che possono scontentare. Questo non deve farci dimenticare che questi scontenti, però, sono cittadini con diritti uguali agli altri e che, nel totale rispetto delle leggi, vanno accompagnati e aiutati nella ricerca della stabilità lavorativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *