attualità primo piano

Ponte e Macroregione nell’Assemblea popolare di Previti e Inferrera

Ponte e Macroregione nell’Assemblea popolare di Previti e Inferrera

Organizzata dal Comitato per la Macroregione Mediterranea Occidentale e dall’Associazione Europea del Mediterraneo si è svolta nel Salone delle Bandiere del Comune di Messina un’Assemblea Popolare per sollecitare la realizzazione della Macroregione del Mediterraneo Occidentale e il collegamento stabile e continuo tra la Sicilia, l’Europa e l’Africa. L’iniziativa della manifestazione è stata assunta dall’ex Presidente del Consiglio comunale di Messina, Pippo Previti, e dal prof. Cosimo Inferrera, da sempre sostenitore del Ponte sullo Stretto di Messina. Tra i relatori l’architetto Sergio Bertolami, l’on. Giuseppe Abbati, attualmente Assessore comunale a Bari, l’on. Angelo Attaguile, Paolo D’Anca, Segretario regionale della FILCA Cisl, l’ing. Giacomo Cavallararo, di Rete Civica, il Direttore di “mondonuovo” Giovanni Frazzica, il deputato regionale del Pd Franco De Domenico e la parlamentare nazionale di Forza Italia Matilde Siracusano. Pippo Previti nel suo intervento introduttivo ha evidenziato le ragioni di questo incontro e del perché uomini e donne si riuniscono e lottano per delle battaglie che potrebbero, a primo acchito, sembrare perse sin dall’inizio. “Non abbiamo fabbriche di calcestruzzo ne imprese o studi professionali da far lavorare, lo facciamo solo perché ci crediamo – ha detto Previti – per la nostra terra, per i nostri figli costretti ad emigrare non solo nel nord d’Italia, ma anche e soprattutto all’estero. Quando vanno via perdiamo due cose: l’investimento che avevamo fatto per la loro formazione culturale, ma sopra ogni cosa gli affetti, non sapendo se quei figli torneranno nella loro famiglia. Previti, ha inoltre lanciato un appello alla mobilitazione e all’impegno per i prossimi appuntamenti al grido di AN.TU.DO ( Animus Tuus Dominus – Il Coraggio è il tuo signore ) usato nella rivolta dei Vespri del 1282 e in quella risorgimentale del 1848, dando appuntamento a tutti all’inizio della primavera per una grande manifestazione di piazza, come a Milano, Torino e Verona. Questo evento insieme alla creazione di una petizione da inviare all’Unione Europea e ad un referendum consultivo, saranno le prossime tappe degli organizzatori”. In sala numerose personalità tra cui l’ing. Emilio Passaniti, dirigente dell’Udc, Anna Maria Tarantino, Presidente Fidapa, il prof. Guido Bellinghieri, già titolare della cattedra di nefrologia, il dr. Giovanni Utano, che guida una equipe regionale per la lotta alle ludopatie, Gianfilippo Muscianisi, già Presidente del Kivanis Europa, Tonino Genovese, Segretario generale della Cisl Messina, Daniela Micali, vice-Presidente di Rete civica infrastrutture,  e l’on. Maurizio Ballistreri. L’Assemblea ha approvato un documento e si impegna a fare una raccolta di firme per una petizione popolare. Prevista per gli inizi del nuovo anno una imponente manifestazione di piazza per sensibilizzare l’opinione pubblica, sulla falsariga di quanto hanno fatto i SI Tav a Torino. L’esigenza di rivolgersi alla piazza è stata caldeggiata nel suo intervento anche dall’on. Matilde Siracusano.

 

. nella foto l’on. Matilde Siracusano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *