primo piano

Quest’anno “Onde Sonore” va sulla nave Elio, Ammiraglia di Carone&Tourist

Quest’anno “Onde Sonore” va sulla nave Elio, Ammiraglia di Carone&Tourist

 

Quest’anno gli incassi di Onde Sonore saranno devoluti in beneficenza all’associazione “Liberi dalla Meningite”, questa la notizia comunicata ufficialmente nel corso della conferenza stampa in cui sono state illustrate anche le novità dell’edizione 2018. Prima tra tutte la nuova location che, quest’anno, sarà la nave Eolo, la nuova ammiraglia della flotta Carontr&Tourist. Dal 14 dicembre al 4 gennaio andrà in scena la rassegna musicale “Onde Sonore”, giunta alla quarta edizione. Molte le novità che sono state illustrate dagli organizzatori nella conferenza stampa, che, in via eccezionale, si è svolta nella Galleria d’arte moderna della Città Metropolitana di Messina “Lucio Barbera”. Max Garrubba, direttore artistico della manifestazione, ha detto:«Voglio ringraziare il Gruppo Caronte& Tourist per la grande sensibilità che dimostra nei confronti dell’arte con questa manifestazione eccezionale. Da direttore artistico avevo una sfida davanti a me, e consisteva nel superare le edizioni precedenti. Credo di esserci riuscito perché ad esibirsi saranno artisti con la A maiuscola. Nel cartellone di quest’anno ho volto inglobare anche la danza». Complessivamente si esibiranno 10 band, conosciute ed apprezzate in Italia. Tiziano Minuti, responsabile della comunicazione di Caronte& Tourist, ha affermato che “Onde Sonore” è diventata nel corso di questi anni una rassegna artistica sempre più importante per il territorio, nei confronti della quale c’è una attesa crescente. E ancora una volta lo sponsor etico della  manifestazione 2018-19 è  “Posto occupato”, una forma di sensibilizzazione contro la violenza di genere  ideata da Maria Andaloro. A bordo della Nave Elio in navigazione tra e due sponde dello Stretto  il 16 dicembre e il 6 gennaio si terranno le  feste per i bimbi e anche gli incassi dei concerti e dei party per i più piccoli saranno devoluti in beneficenza all’associazione “Liberi dalla Meningite”, perchè la solidarietà deve essere, come è sempre stata, la vera finalità dell’intera rassegna.

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *